Tomydeepestego «Fears» (2019)

Tomydeepestego «Fears» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Led »

 

Recensione Pubblicata il:
07.04.2020

 

Visualizzazioni:
250

 

Band:
Tomydeepestego
[MetalWave] Invia una email a Tomydeepestego [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Tomydeepestego [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Tomydeepestego [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Tomydeepestego [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Tomydeepestego [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Tomydeepestego [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina SoundCloud di Tomydeepestego [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di Tomydeepestego

 

Titolo:
Fears

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Valerio De Lucia - chitarre
Edoardo Lucà - chitarre
Daniele Lunardi - basso
Simone Giannangeli - batteria

 

Genere:
Post-metal / Hardcore / Instrumental

 

Durata:
28' 0"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
09.10.2019

 

Etichetta:
Autoproduzione

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Quinto album per i Romani Tomydeepestego dal titolo "Fears" e che segue l'ultima fatica "TMDE" datata 2017.
La band propone un sano e avvicente Metal, che seppur strumentale riesce a infondere piacere e grinta allo stato puro abbattendo di fatto quella che può essere l'incognita di un prodotto senza liriche, noioso e pesante all'ascolto.
Il combo romano, sprigiona un sound potente e devastante senza fare sconti creando dinamiche ruvide che si vanno ad intrecciare a riff più morbidi così da generare un percorso dinamico e vario. La voce aggressiva rende tutto più corposo e scuro dando manforte ad una sezione di chitarre che evidenzia il sound Metal Hardcore della band romana con muri alti e ben sostenuti da una sezione ritmica semplice e di efficace impatto sonoro.
Un avvio prepotente con la Open Track "Empress", fà da apripista sonorità più complesse e metalliche "Witches", per poi rifugiarsi in qualcosa di più grezzo e spedito "River".
"Fears" è un album dalle mille risorse, che riesce ad accontentare tutti gli amanti del genere strumentale Metal, ma anche grunge e stoner.
Il merito dei Tomydeepestego è sicuramente quello di aver scelto una strada tortuosa e impegnativa, ma le doti tecniche e compositive ci sono e questo fà ben sperare per la crescita della band.

Track by Track
  1. Empress 60
  2. Many days march away 65
  3. Witches 65
  4. You only die once 65
  5. River 70
  6. The big bad red wolf 60
  7. Tears 65
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 60
  • Originalità: 70
  • Tecnica: 75
Giudizio Finale
65

 

Recensione di Led » pubblicata il 07.04.2020. Articolo letto 250 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.