Thanatos «Violent Death Rituals» (2020)

Thanatos «Violent Death Rituals» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
16.02.2020

 

Visualizzazioni:
204

 

Band:
Thanatos
[MetalWave] Invia una email a Thanatos [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Thanatos [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Thanatos

 

Titolo:
Violent Death Rituals

 

Nazione:
Olanda

 

Formazione:
- Stephan Gebédi :: guitar, vocals;
- Paul Baayens :: lead guitar;
- Marco de Bruin :: bass;
- Martin Ooms :: drums;

 

Genere:
Death / Thrash Metal

 

Durata:
46' 12"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
20.03.2020

 

Etichetta:
Listenable Records
[MetalWave] Invia una email a Listenable Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Listenable Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Listenable Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Listenable Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Listenable Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Listenable Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina SoundCloud di Listenable Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di Listenable Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Indubbiamente di lustri ne sono trascorsi da quando uscì nel lontano 1990 il debutto degli Olandesi Thanatos intitolato “Emerging From The Netherwords” un disco di ingente portata death thrash metal per l’epoca; dall’anno 200 la formazione è di nuovo all’attivo ma con significativi cambi di line up che si sono protesi sin all’uscita di questo ultimissimo “Violent Death Rituals” in cui della formazione originale rimane il fondatore cantante e chitarrista Stephan Gebédi. Il disco oggi reso prettamente su base death metal offre una linea compositiva compatta e di tutto rispetto nella migliore tradizione della band molto radicata in ogni caso al sound ’90. Ritmiche di livello, melodici e passaggi tecnici resi da esperti del settore, forgiano questo disco in maniera sublime dove la miglior potenza accompagnata da riff dinamici e costanti mutamenti ritmici fanno del lavoro un prodotto intenso e dannatamente potente. Splendide le ritmiche che si alternano a cominciare dell’opener “Violent Death Rituals” e continuano con la micidiale “The Silent War” sino alla muraglia sonora di “Unholy Predators” vero asso per questo prodotto insieme anche alla cattivissima “Burn The Books Of Hate”; potentissima e schietta come un macigno “Sent From Hell” pronta ad esplodere dopo il micidiale quanto grintoso motivo d’apertura per in ultimo menzionare l’ottima “As The Cannons Fade” un mix incredibile tra death metal e squarci acustici che in definitiva portano comunque ad un brano di egregia portata compositiva. Li ho risentiti con estremo piacere questi Thanatos, e mi hanno fatto fare un vero e proprio salto indietro nel tempo dimostrandomi in ogni caso che certe band in qualunque momento storico della propria esistenza riescono sempre a sfornare lavori di livello tecnico come in pochi sanno fare.

Track by Track
  1. Violent Death Rituals 80
  2. The Silence War 80
  3. Unholy Predators 85
  4. The Outer Darkness 80
  5. Burn The Books Of Hate 85
  6. It Always Ends In Blood 80
  7. Corporate Indoctrination 80
  8. Sent From Hell (I Infidel) 80
  9. Legacy Of The God 85
  10. As The Cannons Fade 85
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 80
  • Qualità Artwork: 85
  • Originalità: 80
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
82

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 16.02.2020. Articolo letto 204 volte.

 

Articoli Correlati

Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.