Haternal «Worship Terror» (2019)

Haternal «Worship Terror» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
23.12.2019

 

Visualizzazioni:
222

 

Band:
Haternal

 

Titolo:
Worship Terror

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- Windam :: Guitar, bass, drums;
- Kain :: Vocals, guitar, bass;

 

Genere:
Black Metal

 

Durata:
20' 16"

 

Formato:
EP

 

Data di Uscita:
17.07.2019

 

Etichetta:
Brucia Records
[MetalWave] Invia una email a Brucia Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Brucia Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di Brucia Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

In qualche modo ri-arrangiate e riportate quasi a nuovo, le quattro tracce di questo Ep degli Haternal, frutto del demo registrato dalla band nel 2009, rivelano nel loro assetto black doom metal una iniziativa strutturale abbastanza similare a quella che tanto andava di voga nei primi anni ’90 sul genere. Il duo offre, attraverso uno scream ruvido ed acerbo eseguito con sonorità tipicamente a ronzio, un onesto lavoro purtroppo penalizzato dall’essere un demo e dal rendersi poco nitido all’ascolto. Le tracce si alternano tra sfuriate ma anche tra contesti in mid tempo sempre miscelati anche a passaggi doom che rendono più penetrante l’esecuzione del disco; “Worship Terror” rappresenta il brano forse meglio riuscito proprio per l’oscurità che olo caratterizza ma anche per la crudeltà che lo caratterizza; segue poi “Im Gebirge” classico assetto black metal colmo di blast beat ma a tratti percepibile nella ritmica di chitarra; è poi la volta di “Hate Eternal”, un brano in mid tempo ricco di assetti doom metal molto tagliente e ben eseguito purtroppo poco efficace nell’uscita; i sei minuti abbondanti di “Soul Suicide” offrono un black metal più melodico sempre caratterizzato da un discreto scream. L’Ep, essendo in ogni caso un demo oggi ri-arrangiato, presenta una band con del potenziale ma di fatto non consente un’attenta valutazione nei dettagli a cagione della scarna registrazione.

Track by Track
  1. Worship Terror 70
  2. Im Gebirge 65
  3. Hate Eternal 65
  4. Soul Suicide 60
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 55
  • Qualità Artwork: 60
  • Originalità: 65
  • Tecnica: 65
Giudizio Finale
64

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 23.12.2019. Articolo letto 222 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.