Fallen Angels «Even Priest Knows» (2018)

Fallen Angels «Even Priest Knows» | MetalWave.it Recensioni Autore:
reira »

 

Recensione Pubblicata il:
09.05.2018

 

Visualizzazioni:
401

 

Band:
Fallen Angels
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Fallen Angels

 

Titolo:
Even Priest Knows

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Matty Mannant - Vocals
Stefy Wizard - Guitar and Back Vocals;
Matthew Ice - Bass Guitar and Back Vocals;
Luke Ghizz - Drums and Percussions

 

Genere:
80's Glam Rock

 

Durata:
44' 0"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
30.04.2018

 

Etichetta:
Sliptrick Records
[MetalWave] Invia una email a Sliptrick Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Sliptrick Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Sliptrick Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Grand Sounds PR
[MetalWave] Invia una email a Grand Sounds PR [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Grand Sounds PR [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Grand Sounds PR

 

Recensione

Per essere davanti alla prima vera opera, i Fallen Angels non hanno fatto un brutto lavoro. Anzi, in linea con la loro passione e la loro immagine, hanno creato una musica chiaramente ispirata e influenzata al rock anni 70 e 80. Un pò (tanto) ammiccanti, glam e fintamente gasati, la band si mostra con grinta fregandosene del fatto che siamo nel 2018.
Già per questo sono simpatici.
Il disco Even Priest Knows possiede una cover spudoratamente ironica, d'altronde il titolo parla chiaro, che racchiude dieci pezzi tutto sommato ben variegati.
E' vero che per lo più si tratta di un rock a tratti grezzo e canzonatorio, qua e là pure pomposo, ma non l'ho trovato banale.
Pezzi come Jennifer Drugs e But I'll live forever mi hanno ricordato i Guns'n Roses, la prima in particolare ha qualcosa di Patience. Anche Psycholove ha saputo farsi notare, in stile Kiss, sicuramente accattivante.
Captain in the Dark ha un ottimo potenziale live; Millionaire Man è più aggressiva, strafottente nel suo messaggio, come è giusto che sia.
Ho trovato Matty (vocals) una vera forza nel suo ruolo, credo che sappia sfruttare bene il suo dono e interpretare gli anni di cui sopra con fierezza. Degne di nota anche la chitarra di Stefy e i cori in generale.
Insomma, Even Priest Knows non sarà l'album dell'anno, ma è un salto nel passato che a me ha quasi fatto bene.
E' un lavoro lineare e molto coerente, di facile ascolto e irriverente, sebbene di fondo si percepisce una certa maturità artistica. Diamo tempo ai Fallen Angels e sono sicura che non ci deluderanno.

Track by Track
  1. Intro S.V.
  2. Captain in the dark 70
  3. Feast with the beast 70
  4. Millionaire man 70
  5. Pink high hills 70
  6. Jennifer drugs 75
  7. The force in the mind 70
  8. Psycholove 75
  9. But I'll live forever 75
  10. For a piece of bread 70
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 70
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
73

 

Recensione di reira » pubblicata il 09.05.2018. Articolo letto 401 volte.

 

Articoli Correlati

Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.