Winterage «The Harmonic Passage» (2015)

Winterage «The Harmonic Passage» | MetalWave.it Recensioni Autore:
reira »

 

Recensione Pubblicata il:
26.01.2015

 

Visualizzazioni:
1579

 

Band:
Winterage
[MetalWave] Invia una email a Winterage [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Winterage [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Winterage [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Winterage [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina SoundCloud di Winterage

 

Titolo:
The Harmonic Passage

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Daniele voce
Davide batteria
Gabriele violino
Dario tastiere
Riccardo chitarra
Matteo basso
Silvia Traverso backing vocals e voce in Son of winter

 

Genere:
Power Symphonic Metal

 

Durata:
1h 9' 35"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
02.02.2015

 

Etichetta:
Nadir Music
[MetalWave] Invia una email a Nadir Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Nadir Music

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Per i Winterage avevo già fatto la recensione qualche anno fa del loro primissimo lavoro e già allora mi avevano incuriosito e affascinato sotto vari aspetti.
Detto questo, non è quindi una gran sorpresa per me ritrovarli con nuovo vigore e nuove idee.
Rispetto al passato, i ragazzi sono cresciuti parecchio e hanno apportato alcune modifiche che reputo azzeccate.
The Harmonic Passage è un album completo e maturo.
Attraverso le 13 songs vediamo e sentiamo svilupparsi una o più storie, con uno o più significati.
Interessante l'introduzione di vere e solide parti vocali, sia maschili che femminili (Silvia Traverso da un tocco in più) ed è notevole anche l'interpretazione che ne viene data. Anche si i ragazzi non disdegnano il fatto di offrirsi ancora in chiave strumentale (Victory March, ad esempio).
Ottimo il lavoro di Gabriele (violino) che completa in modo eccellente le melodie degli altri strumenti.
La cosa buona dei Winterage è che vogliono fare uno stile musicale ben preciso e non perdono tempo a propinarci altro, ma si concentrano e rimangono coerenti.
Sono teatrali-orchestrali al punto giusto, piacevoli e mai pesanti.
Tutte le canzoni hanno un equilibrio e si vede la difficoltà compositiva delle stesse.
Non sono molto distanti ormai da band più famose, nonostante è ovvio che il cammino artistico per loro è appena cominciato.
Essendo un'amante del genere, potrei essere un pò (un bel pò) di parte, ma a me i Winterage piacciono per ciò che fanno e per il talento che esprimono con il loro entusiasmo.
Consiglio davvero The harmonic passage a tutti coloro che amano il power symphonic metal, ovviamente, anche perché dobbiamo essere fieri che gruppi come questi siano Made in Italy. Bravi.

Track by Track
  1. Ouverture in DO minore 70
  2. The harmonic passage 75
  3. The flame shall not fade 80
  4. Wirewings 75
  5. Son of winter 75
  6. La caccia di Turin S.V.
  7. Golden worm 70
  8. Victory march 70
  9. La grotta di cristallo 75
  10. Crown to the crowds 70
  11. Panserbjorne 70
  12. The endless well 70
  13. Awakening 80
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
73

 

Recensione di reira » pubblicata il 26.01.2015. Articolo letto 1579 volte.

 

Articoli Correlati

Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.