Derdian «Human Reset» (2014)

Derdian «Human Reset» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Andreas X »

 

Recensione Pubblicata il:
25.10.2014

 

Visualizzazioni:
1175

 

Band:
Derdian
[MetalWave] Invia una email a Derdian [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Derdian [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Derdian [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Derdian [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Derdian [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Derdian [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina ReverbNation di Derdian

 

Titolo:
Human Reset

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Ivan Giannini (Lead & Back Vocals)
Enrico Pistolese (Guitar, Back Vocals)
Marco Garau (Keyboards)
Dario Radaelli (Guitar)
Salvatore Giordano (Drums)
Marco Banfi (Bass)

 

Genere:
Symphonic Power Metal

 

Durata:
1h 2' 41"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
23.07.2014

 

Etichetta:
Spiritual Beast
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Spiritual Beast [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Spiritual Beast

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
V-Promotion
[MetalWave] Invia una email a V-Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di V-Promotion

 

Recensione

Attivi da più di una decina d’anni, i milanesi Derdian tornano con un full lenght in cui fin dalle prime tracce emergono maniera non marginale le influenze tipicamente symphonic. Le orchestrazioni, infatti, si amalgamano perfettamente con le serratissime ritmiche power/heavy.
Dopo il trionfo di archi dell’intro “Eclipse”, la title track ci trasporta direttamente nelle atmosfere epic metal degne dei migliori Rhapsody of Fire, band alla quale questo lavoro paga un pesante tributo in termini di scelte stilistiche.
“Mafia” invece devia su binari più prettamente heavy, prima che “These Rails Will Bleed” ci riporti nelle atmosfere… “neomedievali”. La successiva “Absolute Power” è secondo me l’emblema di quella che è la strada percorsa dal sestetto in quest’album: cercare di creare un sound symphonic heavy metal, riuscendoci (e anche molto bene!) in alcune parti, salvo poi ricadere nella Rhapsodyte acuta.
“Write Your Epitaph” invece è a mio parere il brano più bello dell’album, spicca in mezzo a tutte le altre tracce per una freschezza che, giunti a metà album francamente non mi aspettavo (e infatti, ne hanno fatto un video); l’inno “Music Is Life” contiene un piacevolissimo intermezzo “classico” sugli arrangiamenti del quale c’è solo da togliersi il cappello.
Dopo aver trovato le note giuste per avvertirci che “Gods Don’t Give A Damn”, i nostri rallentano la marcia fin qui inarrestabile e si concedono una pausa quanto a bpm, ma non a qualità, con la bella semiballad “After The Storm”, per poi chiudere alla grande con la progpower “Alone”, il cortissimo brano strumentale “Delirium” e “My Life Back”.
Come detto, preponderanti sono le sonorità epic metal, che influenzano gran parte dell’album, anche se nella seconda metà si nota una maggiore originalità e varietà delle trame. A parte questo, “Human Reset” è sicuramente un buon album, in cui i Derdian dimostrano maturità compositiva e tecnica esecutiva quanto basta. Anche la produzione non presenta pecche.
Consigliato soprattutto agli amanti dell’epic metal.

Track by Track
  1. Eclipse 70
  2. Human Reset 75
  3. In Everything 70
  4. Mafia 70
  5. This Rails Will Bleed 65
  6. Absolute Power 75
  7. Write Your Epitaph 90
  8. Music Is Life 75
  9. Gods Don't Give A Damn 80
  10. After The Storm 80
  11. Alone 75
  12. Delirium 65
  13. My Life Back 80
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 90
  • Qualità Artwork: 80
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 95
Giudizio Finale
76

 

Recensione di Andreas X » pubblicata il 25.10.2014. Articolo letto 1175 volte.

 

Articoli Correlati

Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.