CJ Sleez «Play It Loud » (2011)

Cj Sleez «Play It Loud» | MetalWave.it Recensioni Autore:
carnival creation »

 

Recensione Pubblicata il:
--

 

Visualizzazioni:
504

 

Band:
CJ Sleez
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di CJ Sleez [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di CJ Sleez [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di CJ Sleez

 

Titolo:
Play It Loud

 

Nazione:
Canada

 

Formazione:
CJ Sleez :: vocals
Stacy Stray :: guitar, vocals
Errol H :: guitar, vocals
Norelle :: bass
Danni Action :: drums

 

Genere:

 

Durata:
33' 47"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
2011

 

Etichetta:

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Come non lasciarsi travolgere dal Rock della canadese CJ Sleez? Sarebbe dura! Questa ragazzaccia sexy ci appare proprio una macchina da palco, da studio e da Rock ‘n’ Roll con la sua voce a tratti stridula ma sempre piena di carisma da vendere e soprattutto dotata della classica sguaiatezza che contraddistingue questo tipo di musica che va dal Punk all’Heavy più festaiolo.
Di musica festaiola, in effetti, è pregno tutto “Play It Loud”, una raccolta di dieci brani selezionati proprio da CJ Sleez e realizzati in dischi precedenti a questo tra cui lo scorso “Valley Of Shadows” rilasciato proprio quest’anno.
Di originale? Praticamente nulla ma almeno è un buon Rock fatto di grandi andirivieni ritmici, numerosissimi e begli assoli di chitarra e immagino, se proposto dal vivo, si tratti di un grande spettacolo essendo brani praticamente costruiti per essere realizzati in sede live, peccato avere scarse notizie circa questa band, sarebbe una gran prova vederli in azione su qualche palco italiano al momento e invece la loro attività ricopre praticamente solo il Canada e gli Stati Uniti.
Attivi fin dal 2000, è logico che ci troviamo dinnanzi ad un gruppo che sa fare bene il suo mestiere e che, pur essendo debitore di un sacco di altre scene musicali, ha compattato il tutto sotto forma di Sleaze Rock ma miscela per bene anche Punk e Rock ‘n’ Roll in molti casi generando qualcosa che non sarà nulla di particolarmente rilevante ma fa la sua porca figura più che altro per la presenza da diva di CJ Sleeze la quale, in effetti, sottrae agli altri membri della band molta visibilità e quindi sembra che il tutto ruoti praticamente intorno a lei quindi potremmo dire che i CJ Sleez sono CJ Sleez (ignoro il vero nome della bionda e provocante singer). Ma, almeno musicalmente, la bionda non potrebbe fare pressoché nulla se non fossero presenti due ottimi chitarristi dal suono sporco e vissuto, bassista capace e Danni Action dietro le pelli, che non sta fermo un minuto.
Non sono davvero in grado di consigliarvi quale traccia possa essere più rappresentativa delle altre in quanto sono praticamente tutte funzionali e divertenti. Di certo posso dire che, come raccolta, ha il suo valore e che, per tutti coloro che si sentono incuriositi, può rappresentare un ottimo inizio.

Track by Track
  1. Back To Nowhere 70
  2. Bad New Day 70
  3. Skin Deep 70
  4. Hammer Down 75
  5. Lonestar 60
  6. Between Our Hate 80
  7. Gutter Dolls 70
  8. In The City 70
  9. Shallow Dive 70
  10. Lowest Lox 70
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 60
  • Originalità: 60
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
70

 

Recensione di carnival creation » pubblicata il --. Articolo letto 504 volte.

 

Articoli Correlati

News
  • Spiacenti! Non sono disponibili altre notizie correlate.
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.