W.O.G.U.E. «Work Of God United Entertainment» (2010)

W.o.g.u.e. «Work Of God United Entertainment» | MetalWave.it Recensioni Autore:
carnival creation »

 

Recensione Pubblicata il:
--

 

Visualizzazioni:
641

 

Band:
W.O.G.U.E.
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di W.O.G.U.E. [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di W.O.G.U.E.

 

Titolo:
Work Of God United Entertainment

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Steve Sylvester :: Vocals
Ele Matteucci :: Guitars
Freddy Delirio :: Keys
Jjm :: Bass
Carranza :: Drums

 

Genere:

 

Durata:
55' 0"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
2010

 

Etichetta:

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Steve Sylvester non credo proprio abbia necessità di presentazioni essendo stato il leader indiscusso dei defunti Death SS, pionieri di tanta roba e band di riferimento di altrettante band anche note a livello internazionale.
Ma Steve non poteva fermarsi e -a buona ragione- ecco che ha creato qualcos’altro di estremamente interessante, i W.O.G.U.E. (acronimo di Work Of God United Entertainment) dal moniker quasi ironico. E come biasimare il nostro vecchio amico?
Questo materiale, inizialmente rilasciato sotto il nome di “Opus Dei” lo scorso Maggio, ne ha subite parecchie prima di poter essere pubblicato in modo sereno e senza intoppi in quanto l’omonima prelatura vaticana gli ha messo i bastoni tra le ruote più volte (anche legalmente) e lo ha costretto a cambiar nome.
Non starò certo qui a sindacare su eventuali pensieri personali riguardanti clero, associazioni vaticane ecc. poiché in questa sede sto parlando esclusivamente dell’omonimo album dei W.O.G.U.E. e mi soffermerò solo su quello.
La parola che accomuna tutto il quintetto che fa parte della formazione è senza dubbio “Dark-Rock” in tutte le sue forme e avrete senz’altro modo di poterlo constatare da soli se darete un ascolto al disco.
Nati nel 2007 vantano tra le fila -oltre a Steve Sylvester- anche Jjm Masini, bassista producer e compositore nell’area Dark-Wave fiorentina, Freddy Delirio, tastierista e produttore (che militò nei Death SS), Gherardo Monti, buon chitarrista e rinomato ingegnere del suono free-lance oltre che ex modello e session-man e Lorenzo Calonaci dietro le pelli.
Work Of God….è senza ombra di dubbio un lavoro di gran classe costruito secondo i canoni del Dark-Rock e della New Wave chiaramente ottantiana e strizza l’occhio un po’ ovunque vuole farlo, richiamando sotto le sue ali il Progressive Rock settantiano e naturalmente del buon Industrial-Noise di chiaro stampo Nine Inch Nails.
Logicamente nel pentolone viene inserito anche del personale così da donare all’impasto totale un qualcosa di originale e di fresco.
E appunto di fresco si tratta poiché, nonostante girino moltissimi gruppi che fondano il loro sound su questi canoni, i W.O.G.U.E. resistono essendo fautori di qualcosa che resta sui propri binari ma allo stesso tempo fa respirare lo stesso genere, il quale ne ha veramente viste di tutti i colori nel corso degli anni.
Il cinismo ma anche l’amore, il sesso e la realtà quotidiana sono temi ricorrenti nei testi della band, scritti bene e cantati meglio.
Ogni traccia è differente dalla precedente così mi sono trovato di fronte ad un lavoro costituito da ben dodici episodi dall’ottimo disegno stilistico.
Come sempre.. quando c’è classe.. c’è tutto.

Track by Track
  1. My Goddess 70
  2. Bleeding 70
  3. Mesmerized 75
  4. Where Love Has Gone 80
  5. Liar 75
  6. Blow Your Mind 70
  7. Shock Me 75
  8. Hold Me, Touch Me, Heal Me 75
  9. Falling Into You 70
  10. Desperation 85
  11. Out Of Time 75
  12. Sometimes 70
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 85
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 90
Giudizio Finale
76

 

Recensione di carnival creation » pubblicata il --. Articolo letto 641 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.