Rhapsody of Fire «Challenge The Wind» (2024)

Rhapsody Of Fire «Challenge The Wind» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Sabba Maledetto »

 

Recensione Pubblicata il:
08.07.2024

 

Visualizzazioni:
128

 

Band:
Rhapsody of Fire
[MetalWave] Invia una email a Rhapsody of Fire [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Rhapsody of Fire [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Rhapsody of Fire [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Rhapsody of Fire

 

Titolo:
Challenge The Wind

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Giacomo Voli, voce
Roberto De Micheli, chitarra
Alessandro Sala, basso
Paolo Marchesich, batteria
Alessandro Staropoli, tastiere

 

Genere:
Symphonic Metal

 

Durata:
1h 3' 15"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
31.05.2024

 

Etichetta:
AFM Records
[MetalWave] Invia una email a AFM Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di AFM Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di AFM Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di AFM Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di AFM Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di AFM Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
ALL NOIR
[MetalWave] Invia una email a ALL NOIR [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di ALL NOIR [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di ALL NOIR [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagine GooglePlus di ALL NOIR

 

Recensione

In possesso di una fama che li precede e gruppo cardine del metal italiano, i Rhapsody Of Fire hanno riempito d’orgoglio gli ascoltatori della musica appena menzionata con le loro canzoni dal sapore epico delle migliori colonne sonore del cinema che gli hanno permesso di vendere milioni di dischi a livello planetario e conquistare platee di pubblico dai numeri impressionanti.
È per me, dunque, un grande onore essere qui a recensire Challenge The Wind, quattordicesimo album della carriera dei Rhapsody Of Fire ed ottavo album pubblicato sotto questa firma intriso anche questa volta di una musica in grado di travolgere gli ascoltatori e guidarli attraverso viaggi di natura sconfinata ed ai limiti della realtà.
Fondati nel 1993 dal chitarrista Luca Turilli e dal tastierista Alex Staropoli, il primo vagito dei Rhapsody Of Fire si ascolta sotto l’insegna Thundercross per poi cambiare nome su richiesta della LMP in Rhapsody e successivamente in Rhapsody Of Fire.
Nel 1997 vede luce il primo album ufficiale della band, Legendary Tales, disco dove vengono messe in rilevanza orchestrazioni di matrice barocca e classica, creando un mix che per i tempi era unico nel suo genere che esplodendo come un lampo in un cielo sereno li ha catapultati sulle più alte cime del successo divenendo una delle band più apprezzate e acclamate che si ricordi nella storia del metallo ed oggi, con Challenge The Wind si riconfermano fenomenali.
Le chitarre sono cavalcanti e pompose, riff allegri e seducenti si dividono il palco con assoli intensi e frizzanti che sprigionano melodie intense e profonde mettendo in chiaro le influenze delle sonorità “classiciste” che intingono la musica dei Rhapsody Of Fire.
Una cadenza leziosa è ottenuta dal martellìo sulle pelli di una batteria vivace e boriosa soggetta a colpi precisi fino al millisecondo in grado di lasciare interdetti persino i migliori studenti di percussioni al conservatorio.
Un aneddoto molto importante per una band come i Rhapsody Of Fire va evidenziato soprattutto nella qualità vocale del loro frontman: il cantato di Giacomo Voli è intenso, ipnotizzante e ripieno di quell’esplosività tradizionale che contraddistingue il vero spirito del rock ‘n’ roll dimostrando anche una grandissima ed abilissima versatilità nell’alternare perfettamente il cantato pulito con stili canori molto aggressivi come in Vanquished By Shadows in scream.
Un disco che trascende le fondamenta dell’heavy metal, che lo porta verso altezze cosmiche dove anche l’Onnipotente le può ascoltare rimanendo ammaliato dalle pure magnificenze di queste sonorità ripiene di un virtuosismo superbo ed ineguagliabile.
Challenge The Wind è un disco irraggiungibile, potente, perito e che colpisce nel profondo: un disco battagliero, efficace e dotato di un’anima tutta sua che solo una band come i Rhapsody Of Fire sarebbe stato in grado di concepire dimostrando per l’ennesima volta di essere davvero degni di portare con fierezza gli stendardi dell’heavy metal italiano.

Track by Track
  1. Challenge The Wind 85
  2. Whispers Of Doom 85
  3. The Bloody Pariah 95
  4. Vanquished By Shadows 80
  5. Kreel’s Magic Staff 85
  6. Diamond Claws 90
  7. Black Wizard 80
  8. A Brave New Hope 95
  9. Holy Downfall 80
  10. Mastered By The Dark 90
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 85
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 80
  • Tecnica: 95
Giudizio Finale
85

 

Recensione di Sabba Maledetto » pubblicata il 08.07.2024. Articolo letto 128 volte.

 

Articoli Correlati

News
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.