Intervista: Eldritch

Nessuna Descrizione A coronare un'attività di oltre 25 anni, gli Eldritch ci propongono il loro nuovo album "Underlying Issues" uscito recentemente per Scarlet Records. Facciamo due chiacchere con Terence Holler (voce della band) per sapere qualcosa in più sulla band.

 

Ciao ragazzi, parlateci un po' del progetto Eldritch e di come si è evoluto nel passare degli anni.

Ciao! Il progetto Eldritch nasce più di 25 anni fa da un'idea di Eugene Simone e me (Terence Holler) con l'ausilio del batterista Adriano Dal Canto. Successivamente si sono uniti a noi il bassista Martin Kyhn ed il tastierista Oleg Smirnoff. Il nostro intento era quello di proporre una cosa originale, senza scopiazzare o accodarsi a qualche nome blasonato per avere successo. Le nostre influenze erano e sono i primi Queensryche e Metallica, Annihilator, Fates Warning, Coroner, Watchtower più le nostre cose di gusto personale e svariato, anche al di fuori dal metal.. Un bel mix di varie cose insomma… Credo che dopo 25 anni, 10 album di inediti, un doppio live e centinaia di concerti, abbiamo raggiunto lo status di cult band originale e con il proprio sound riconoscibile… Diciamo che abbiamo fatto e ottenuto quello che volevamo e ne siamo orgogliosi…

Attraverso questo 10 album, come vedete, e soprattutto sentite cambiato il vostro sound?

Il sound rispetto agli esordi è migliorato molto, grazie all’esperienza accumulata e anche alla tecnologia, che ci permette di lavorare al massimo per ottenere ciò che “sentiamo” dentro… A livello compositivo siamo senza dubbio diventati molto più accessibili e diretti, nonostante la nostra originalità e questo non è un risultato da poco. I nostri primi 3 album erano molto ricchi di cose ma a tratti ci dilungavamo in parti strumentali che potevano piacere soprattutto ai musicisti che ascoltavano, più che all’ascoltatore medio. Diciamo che abbiamo con gli anni sviluppato molto di più l’aspetto “canzone” e lasciato ad altri il compito di fare le “masturbazioni” con gli strumenti! Noi siamo una band tecnica, ma non vogliamo e non dobbiamo dimostrare niente a nessuno. Scriviamo canzoni con il cuore e con la testa in egual misura.

Potreste parlarci un po' delle varie fasi di lavorazione di Underlying Issues, dalla composizione fino alla produzione finale?

Come succede ormai da anni, Eugene (la “mente” degli Eldritch da 25 anni anni) butta giù i riffs e le parti salienti di ciascun brano, completo di batteria e basso e anche tastiere (tutto provvisorio) e mi gira i files, in modo che io mi possa mettere a scrivere le melodie vocali e successivamente i testi… Nel frattempo i brani strumentali in versione demo vengono girati agli altri componenti della band che intanto le assimilano e magari ci mettono il loro tocco personale. Eugene ha sempre scritto le parti musicali di tutti i dischi della band, da sempre! Lo dico perché a volte ci è capitato di leggere che alcuni membri del passato scrivevano i pezzi… STRONZATE. Eccetto forse 5 canzoni sulle 150 totali ad oggi, le ha sempre scritte Eugene. Naturalmente il discorso vale anche per le voci, sempre scritte io, testi compresi eccetto qualche raro caso nei primi album. Per questo motivo la band esisterà finchè io e Eugene saremo le menti. Tornando al discorso strettamente di produzione del nuovo album, una volta imparato i pezzi iniziamo come sempre le registrazioni di batteria (ai BigWave studios di Livorno) e via via tutto il resto… (negli studi di Eugene) ed il mixing e mastering dal bravo Simone Mularoni (DGM) nei suoi Domination studios a San Marino.

Underlying Issues corona un'attività sempre ai massimi livelli. Siete soddisfatti del lavoro svolto?

Siamo super soddisfatti! Considero questo disco forse il nostro migliore in assoluto in questi 20 anni dall’esordio discografico! Bel sound, belle canzoni, bell’artwork… insomma, veramente un top album!

Entrando più nel dettaglio del disco, noto un ottimo equilibrio tra elementi abbastanza classici dello stile Heavy/Power e progressive con sfumature molto più moderne, segno di una sperimentazione veramente eccellente. E' un elemento che condividete e che avevate come target di questo disco?

Tutto quello che dici è vero e lo condividiamo! Nulla però è deciso a tavolino, quello che facciamo è spontaneo. Spontaneo ma con criterio. Sostengo che Eugene sia un grande compositore. Non è facile scrivere cose senza scopiazzare e soprattutto fare canzoni che funzionano… Per me non è difficilissimo trovare le melodie vocali perché le canzoni mi ci portano quasi in modo naturale. Come se l’unica melodia possibile fosse proprio quella che ci trovo.

Visto che l'abum è uscito ormai da diverse settimane, come è stato accolto dal pubblico e dalla critica?

Guarda, la critica lo sta osannando ed il pubblico di conseguenza… la media voto è altissima e il responso di chi lo ha acquistato conferma la bontà del lavoro svolto… Speriamo che continui ad andare così. Non sarebbe male raggiungere traguardi impensabili solo qualche mese fa… Noi ci crediamo!

Sono già state fatte diverse date di supporto all'uscta, avete in programma altre date interessanti e tour all'estero?

Faremo ancora 2 o 3 date in patria, poi aspettiamo qualche buona occasione tipo festival all’estero, magari di nuovo in USA o magari Gods Of Metal o Sweden Rock… Per motivi pratici non faremo tour veri e propri. Siamo grandi e vaccinati e oltretutto alcuni di noi ha famiglia. Andare in giro per il mondo tanto per divertirsi non avrebbe senso. Se poi capitasse qualcosa di irrinunciabile allora ne potremmo parlare, ma la vedo dura. Rischiare di perdere il lavoro fisso per andare in giro lo abbiamo fatto anni e anni fa! Viviamo alla giornata e magari nel frattempo iniziamo a scrivere nuovi brani.

Potete anticiparci qualche news riguardanti gli Eldritch?

Grosse news per adesso non ci sono… Speriamo appunto in qualche grande evento. Noi siamo pronti! Non abbiamo mai fallito un grosso appuntamento ed anzi, adesso abbiamo la miglior formazione live possibile!

Vi ringrazio per la disponibilità, vi lascio la parola per i saluti

Grazie a te e ai lettori… Dico solo una cosa: provate ad ascoltare il nuovo album e senza impegno ACQUISTATELO PERO’! Ah ah, scherzo…… (?)

Altre Immagini

 

Intervista di Dust Articolo letto 1941 volte.

 


Articoli Correlati

News
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.