Odium Humani Generis «Przeddzien» (2020)

Odium Humani Generis «Przeddzien» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
13.02.2021

 

Visualizzazioni:
51

 

Band:
Odium Humani Generis
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Odium Humani Generis [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Odium Humani Generis

 

Titolo:
Przeddzien

 

Nazione:
Polonia

 

Formazione:
Murukh :: Drums
Leid :: Guitars
Bialy :: Vocals, Bass
Zlowieszczy :: Guitars

 

Genere:
Black Metal

 

Durata:
52' 38"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
10.10.2020

 

Etichetta:
Cult Of Parthenope
[MetalWave] Invia una email a Cult Of Parthenope [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Cult Of Parthenope [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Cult Of Parthenope [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Cult Of Parthenope

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Cult Of Parthenope Promotion
[MetalWave] Invia una email a Cult Of Parthenope Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Cult Of Parthenope Promotion

 

Recensione

Positivo esordio sulla lunga distanza per i Polacchi Odium Humani Generis, che con questo “Przeddzien” ci propongono 52 minuti e mezzo di un black metal dal tocco austero e abbastanza solenne, per un sound invero non chissà quanto innovativo, ma comunque efficace e riuscito.
L’inizio della opener “Wdech” è infatti eloquente, con un piglio melodico ma anche rabbioso sullo stile dei Thunderbolt che si sente anche nel terzo brano, e questo mood va delineandosi anche nei brani successivi, a volte con un tocco più sacrale come nella migliore di tutte “Wracaj”, e altre volte con un approccio decisamente più grezzo come in “Znow”, un brano che sa alternare con sapienza delle parti aggressive ad altre più lente e selvatiche. Questi sono i migliori episodi compositivi di “Przeddzien”, un disco che pur essendo costantemente minimale, sa camminare su questo songwriting senza suonare mai banale o troppo astratto, e invece garantendo sempre una certa incisività alla propria musica, per un grande risultato e in pieno stile black metal polacco. Se il black metal tipico dell’Est Europa è ciò che cercate, il primo disco degli Odium Humani Generis costituisce un interessante acquisto da considerare.

Track by Track
  1. Wdech 75
  2. Interludium I - Intermezzo S.V.
  3. Samozatopienie 75
  4. Wracaj 80
  5. Interludium II - Intermezzo S.V.
  6. Ulice 75
  7. Znow 80
  8. Interludium III - Intermezzo S.V.
  9. Larwy 80
  10. Przeddzien 75
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
76

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 13.02.2021. Articolo letto 51 volte.

 

Articoli Correlati

News
  • Spiacenti! Non sono disponibili altre notizie correlate.
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.