Embryo «A Step Beyond Divinity» (2017)

Embryo ŤA Step Beyond Divinityť | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
28.01.2018

 

Visualizzazioni:
667

 

Band:
Embryo
[MetalWave] Invia una email a Embryo [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Embryo [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Embryo [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Embryo [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Embryo [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Embryo

 

Titolo:
A Step Beyond Divinity

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- Roberto Pasolini :: Vocals;
- Eugenio Sambasile :: Guitars;
- Simone Solla :: Keyboards;
- Danilo Arisi :: Bass;
- Enea Passarella :: Drums;

 

Genere:
Death Metal

 

Durata:
51' 44"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
24.11.2017

 

Etichetta:
Art Gates Records
[MetalWave] Invia una email a Art Gates Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Art Gates Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Art Gates Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Art Gates Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Art Gates Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Quarto lavoro per i Death Metallers cremonesi Embryo che hanno recentemente rilasciato il loro potentissimo “A Step Beyond Divinity”, un lavoro che ripropone l’oramai caratteristico sound della band con l’aggiunta di alcuni elementi del songwriting che tendono a renderlo in parte diverso rispetto al passato. Anche dalla cover del cd, realizzata da Seth Siro Anton, già precedentemente autore di cd cover per Soilwork, Moonspell, Exodus, Caliban ed altri, si evince che la band si è ispirata questa volta al genio di Leonardo Da Vinci prendendolo come spunto per mettere in evidenza tutte le debolezze dell’uomo al giorno d’oggi. L’indiscussa e oramai nota aggressività sonora della band conduce l’ascolto tra una serie di particolari contesti melodici, quasi sinfonici, generati dall’operato del synth che rende una serie di atmosfere e sottofondi in grado di migliorare maggiormente il contenuto delle singole tracce. I dodici brani proposti infatti spaziano in una compagine death metal particolarmente ricca di variazioni sonore in grado di spezzare quelle ritmiche che apparentemente potrebbero apparire similari ma che in realtà risultano incredibilmente varie e d’effetto grazie soprattutto anche all’ottimo cantato growl che rende il tutto ulteriormente attraente. Le dodici tracce si susseguono l’una con l’altra offrendo quindi scenari tecnici ma anche sinfonici a cominciare dal brano d’apertura “The Same Difference” per poi accentuarsi nel successivo “Overwhelming Your Disgust”; scenari con una tendenza ritmica leggermente più moderata si hanno invece in “Painting Death” all’interno del quale la mattanza sonora sembra appena più duttile ma poi riprende senza tregua offendo il meglio di se dopo il breve intermezzo di “Solitaria 1519” con “Leonardo”, una delle tracce più tecniche ed elaborate del disco, quasi a ricordarci un po’ i Fear Factory; i restanti brani si mantengono indicativamente sempre sulla scia del death metal sinfonico e melodico sino all’ultimo brano “The Horro Carved”, una vera e propria mattanza fatta di sonorità compatte e alternanze sinfoniche. Un buon disco che conferma l’indiscussa preparazione della band a mantenere testa a moltissime quanto note realtà sia europee che d’oltreoceano .

Track by Track
  1. The Same Difference 75
  2. Overwhelming your Disgust 75
  3. Vanguard for the Blind 80
  4. Painting Death 80
  5. Looking for the Divine 75
  6. Solitaria 1519 S.V.
  7. Leonardo 80
  8. The Greatest Plan 80
  9. Bastard of the Brood 75
  10. Mouth of Shame 75
  11. Witness of your Life 75
  12. The Horror Carved 80
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 75
Giudizio Finale
77

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 28.01.2018. Articolo letto 667 volte.

 

Articoli Correlati

News
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • 25 Gen. 2019 Embryo @ "Happydays ", Napoli (NA)
  • 26 Gen. 2019 Embryo @ "FuckSia", Roma (RM)
  • 27 Gen. 2019 Embryo @ "Bellott's Pub", Cappella Cantone (CR)