Embryo «Misguided Legacy» (2019)

Embryo «Misguided Legacy» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
11.03.2020

 

Visualizzazioni:
175

 

Band:
Embryo
[MetalWave] Invia una email a Embryo [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Embryo [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Embryo [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Embryo [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Embryo [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Embryo

 

Titolo:
Misguided Legacy

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- Roberto Pasolini :: Vocals;
- Eugenio Sambasile :: Guitars;
- Bass Simone Solla :: Keyboards;
- Enea Passarella :: Drums;

 

Genere:
Death Metal

 

Durata:
14' 7"

 

Formato:
EP

 

Data di Uscita:
19.12.2019

 

Etichetta:
Art Gates Records
[MetalWave] Invia una email a Art Gates Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Art Gates Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Art Gates Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Art Gates Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Art Gates Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Un brano e tre estratti live è il contenuto di questo “Misguided Legacy”, Ep degli Embryo band death metal che ben si mette in evidenza per una buona tecnica e annessa capacità. Le tre tracce live proposte si dispongono in maniera particolarmente nitida all’ascolto, come se si trattasse di una performance studio e offrono in comunque l’opportunità di poter trarre giudizi tutt’altro che dubitativi. Molto tecnico in ogni caso l’insieme a cominciare dalla traccia studio “Misguided Legacy” un concentrato tra compattezza potenza in cui lo splendido growl funge da cornice all’infernale macchina da guerra; segue poi “An Awkward Attemt ” prima traccia live in cui la band offre un mix di andature tra mid tempo e non in cui a rendere giustizia è l’ottimo lavoro della chitarra; segue poi “The Horror Carved” caratterizzata da un’oscura apertura sferzata da una prepotenza ritmica di livello assoluto; conclude poi l’Ep con la terza traccia live “Vanguard For The Blind” in cui l’ottima ritmica supportata da un effetto synth offre un altro buon risultato per la band. L’Ep, pur caratterizzando i propri contenuti su un’unica traccia studio in realtà lascia ben apprendere anche il contenuto delle altre tre tracce in cui l’ottima produzione miscelata all’egregia elaborazione offrono un lavoro di ingente portata.

Track by Track
  1. Misguided Legacy 80
  2. An Awkward Attemt 80
  3. The Horror Carved 80
  4. Vanguard For The Blind 75
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 80
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 80
  • Tecnica: 85
Giudizio Finale
79

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 11.03.2020. Articolo letto 175 volte.

 

Articoli Correlati

News
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.