Speed Stroke «Fury» (2016)

Speed Stroke «Fury» | MetalWave.it Recensioni Autore:
vento »

 

Recensione Pubblicata il:
20.07.2016

 

Visualizzazioni:
1249

 

Band:
Speed Stroke
[MetalWave] Invia una email a Speed Stroke [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Speed Stroke [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Speed Stroke

 

Titolo:
Fury

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Jack - Voice
D.B. - L Guit
Niko - R Guit
Fungo - Bass
Andrew - Drums

 

Genere:
Rock N Roll

 

Durata:
52' 0"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
04.03.2016

 

Etichetta:
Bagana Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Bagana Rock Agency
[MetalWave] Invia una email a Bagana Rock Agency [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Bagana Rock Agency [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Bagana Rock Agency

 

Recensione

Gli emiliani SPEEDSTROKE iniziano da subito a far saltare in aria i nostri timpani con la travolgente song "Demon Alcohol" che da subito ribadisce i loro intenti di sleazy rockers sullo stile g'n'r ma più veloci. Si proseguono le danze con la cadenzata ma nel corso esplosiva "Break your bones" e andar oltre con la scanzonata "Be it all". Si calmano le acque con la ballad "From the scars to stars" per poi impennarsi su sentieri battuti a ferro e fuoco da un roccioso H/R con " The end of the flight" . L 'allegria invade il coro di " More 1" che è il preludio ad una "Believe in me" che scatena l'inferno alla festa del r'n'r. Il ritmo si trasforma in magia da brividi con un'altra lenta song definita,giustamente ballad dagli addetti: " City lights". Questa song strappa lacrime è da cornice perfetta per un tramonto in coppia, lui lei abbracciati. Torna l'allegra banda degli SPEEDSTROKE a cesellare una "Lock without a key" che con un buon roff tagliente posto a metà pezzo ,sega il pensiero in due. Si arriva verso l'imminente fine con la massiccia e roboante "Love in a cage" per poi concludere definitivamente con " Monnaliesa" dal coro, come sempre, da urlare sotto il palco. In attesa di vedermeli live, mi godo questo ottimo disco di sano e genuino r'n'r che non aggiunge nulla di nuovo al già sentito, ma sa donare energia e vitalità alla scena italiana in via di espansione e riconoscimento anche all'estero.

Track by Track
  1. Demon Alcohol 75
  2. Break your bones 75
  3. Be it all 80
  4. From the scars to stars 75
  5. The end of the flight 75
  6. More 1 75
  7. Believe in me 75
  8. City lights 75
  9. Lock without a key 80
  10. Love in a cage 80
  11. Monnaliesa 75
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 80
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 50
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
75

 

Recensione di vento » pubblicata il 20.07.2016. Articolo letto 1249 volte.

 

Articoli Correlati

News
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • 02 Giu. 2019 Speed Stroke @ "Live Music Club", Trezzo sull’Adda (MI)