Cemetery Fog «Towards The Gates» (2015)

Cemetery Fog «Towards The Gates» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
06.12.2015

 

Visualizzazioni:
497

 

Band:
Cemetery Fog
[MetalWave] Invia una email a Cemetery Fog [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Cemetery Fog

 

Titolo:
Towards The Gates

 

Nazione:
Finlandia

 

Formazione:
- J. Filppu :: Guitar, Vocals J.;
- Väyrynen :: Guitar;
- V. Kettunen :: Drums;

 

Genere:
Death / Doom

 

Durata:
28' 30"

 

Formato:
EP

 

Data di Uscita:
13.09.2015

 

Etichetta:
Terror From Hell Records
[MetalWave] Invia una email a Terror From Hell Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Terror From Hell Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Terror From Hell Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina SoundCloud di Terror From Hell Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Metaversus - Press & Promo
[MetalWave] Invia una email a Metaversus - Press & Promo [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Metaversus - Press & Promo

 

Recensione

I finlandesi Cemetery Fog presentano questo Ep intitolato “Towards the Gates” di cinque tracce, primo a tre demo precedentemente autoprodotti, dei quali “Shadows From the Cemetary” recentemente messo in ristampa. Facendo una disamina del sound la band si cimenta in un genere doom con immancabili influssi Death e Black caratteristici del loro stile. In ogni caso richiama moltissimo sia il sound che le andature anni ’90, elemento questo che prevale in maniera lapalissiana in considerazione del sound non troppo curato e dell’inserimento di parti in synth dal carattere elementare. Ciò che va apprezzato in sostanza è il salto con il trampolino che il trio fa rifare, durante l’ascolto, ai non giovanissimi spasimanti di questo genere catapultandoli in un cotesto sonoro lontano oltre vent’anni fa. I cinque brani, al di là della ritmica molto semplice e non troppo raffinata, si susseguono l’uno con l’altro ed infatti dopo “Intro”, brano in piano synth quasi offuscato che anticipa “Withered Dreams of Death” si assiste ad un ascolto ovviamente lento e, come sopra detto, dal gusto retrò che lascia comunque un piacevole effetto; segue poi “Embrance of the Darkness” brano più dinamico rispetto al precedente, forte anche di buon riff carico di energia sin dall’apertura che, pur rimanendo con sonorità sporche, si lascia comunque apprezzare; il brano prende poi una piega più lenta senza troppi eccessi; il successivo “Shadow of Her Tomb” di oltre nove minuti di durata si caratterizza ancora una volta per la non nitidezza del sound ma lascia intendere il ruolo fantasioso, ai limiti del psichedelico, che la band tutto sommato è in grado in un modo o nell’altro di esternare nei suoi brani; anche qui si assiste alla presenza della tastiera che assume talvolta un ruolo cardine. Conclude l’Ep “Outro – Towards the Gates” un arpeggio di chitarra lontano quasi tenebroso. Indubbiamente c’è ancora molto da fare per questa band, a cominciare dalla cura del sound e da un miglioramento anche della parte ritmica che si presenta in alcuni momenti in maniera sin troppo elementare. Credo che una volta migliorate queste accortezze, la band sarà in grado di lasciare un buon segno soprattutto in considerazione della discreta fantasia creativa che le va, al di là di tutto, riconosciuta.

Track by Track
  1. Intro 50
  2. Withered Dreams of Death 60
  3. Embrance of the Darkness 65
  4. Shadow of Her Tomb 60
  5. Outro – Towards the Gates 55
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 55
  • Qualità Artwork: 60
  • Originalità: 65
  • Tecnica: 60
Giudizio Finale
59

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 06.12.2015. Articolo letto 497 volte.

 

Articoli Correlati

News
  • Spiacenti! Non sono disponibili altre notizie correlate.
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.