Iron Jaws «Guilty Of Ignorance» (2013)

Iron Jaws «Guilty Of Ignorance» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
25.07.2014

 

Visualizzazioni:
936

 

Band:
Iron Jaws
[MetalWave] Invia una email a Iron Jaws [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Iron Jaws [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Iron Jaws

 

Titolo:
Guilty Of Ignorance

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Andrea "Mixy" Finotti :: voce
Roberto "Micini" Quaglia :: chitarra
Roberto "Rock'n'Rob" Massasso :: basso
Riccardo "Ricky" Porzio :: batteria

 

Genere:
Speed Metal

 

Durata:
43' 37"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
30.08.2013

 

Etichetta:
Pure Steel Records
[MetalWave] Invia una email a Pure Steel Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Pure Steel Records

 

Distribuzione:
H'Art Musik-Vetrieb GmbH
[MetalWave] Invia una email a H'Art Musik-Vetrieb GmbH [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di H'Art Musik-Vetrieb GmbH [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di H'Art Musik-Vetrieb GmbH
Bertus
[MetalWave] Invia una email a Bertus [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Bertus [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Bertus [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Bertus [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Bertus
Sound Pollution Distribution
[MetalWave] Invia una email a Sound Pollution Distribution [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Sound Pollution Distribution

 

Agenzia di Promozione:
Pure Steel Promotion
[MetalWave] Invia una email a Pure Steel Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Pure Steel Promotion

 

Recensione

Secondo album per gli astigiani Iron Jaws, autori di un “Guilt of ignorance” che condensa 10 tracce più 2 bonus tracks del vecchio album per 43 minuti e mezzo di musica, una musica speed/heavy metal che curiosamente per me viene riassunta sin dal titolo: ha il peccato di essere ignorante, e questo è sia un bene che un male.
È un bene perché, schiettamente parlando, gli Iron Jaws convincono per la grezzità delle loro canzoni, del tiro potente che hanno, per la semplice schiettezza delle canzoni, ma è anche un male allo stesso tempo perché paurosamente le canzoni si assomigliano. Sono tutte uguali, e dalla sesta canzone sinceramente ho cominciato a invocare pietà. Mai un cambio di tempo, mai un assolo decente, mai una canzone che non sia fatta da quattro accordi a corda aperta, mai un’idea pur sempre old school metal ma che diversifichi un po’ i brani. E vi prego: non ditemi che “L’old school sempre quello è”, altrimenti i Coroner dove li mettiamo?
Quindi, un tritume? Ma in realtà neanche più di tanto, perché lo ripeto: sarà anche per niente innovativo, ma comunque la botta sui denti gli Iron Jaws te la danno, i loro cori sono convincenti e cantabilissimi, e alcuni brani, soprattutto in apertura, come “No speed limit”, “Witch hunters” e “H.B.M.B.” non siano male come tiro. Eppure, nonostante tutto, “Guilt of ignorance” resta un disco ignorante. Volutamente ignorante, ma sinceramente anche troppo, con certe canzoni che se si cambiano gli atteggiamenti potrebbero essere punk, e con un cantante che invece che strillare potrebbe cantare, rendendo l’album un po’ più vario.
Il giudizio finale premia la testardaggine, la compattezza e la grezzità, tuttavia io credo che “Guilt of ignorance” dopo un po’ di tempo di divertimento lo metterete da parte per non sentirlo più, oppure per risentirlo pur non essendo tra i dischi più longevi. Per soli fans sfegatati del metal classico.
PS: Ma quello in copertina è Eddie?

Track by Track
  1. No speed limit 70
  2. Guilt of ignorance 70
  3. Shoot the death 65
  4. Witch hunters 70
  5. Metal Merchants (Hallow's Eve Cover) S.V.
  6. Overinsanity 60
  7. Battlefield 60
  8. H.B.M.B. 70
  9. Nuclear Disaster 60
  10. Speed metal command 60
  11. VX 65
  12. Predator 65
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 55
  • Originalità: 50
  • Tecnica: 70
Giudizio Finale
63

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 25.07.2014. Articolo letto 936 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.