Dead Twilight «Echoes from nothingness» (2011)

Dead Twilight «Echoes From Nothingness» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
--

 

Visualizzazioni:
1267

 

Band:
Dead Twilight
[MetalWave] Invia una email a Dead Twilight [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Dead Twilight [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Dead Twilight [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Dead Twilight [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di Dead Twilight

 

Titolo:
Echoes from nothingness

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Marco Bellante - Vox
Calogero Schillaci - Bass
Luca Bellante - Guitars, Drum programming

 

Genere:

 

Durata:
11' 39"

 

Formato:
Demo MC

 

Data di Uscita:
2011

 

Etichetta:

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Nonostante il loro secondo demo sia composto di soli 3 brani più intro e outro divisi in neanche 12 minuti di musica, e quindi è di breve durata, i palermitani Dead Twilight in questo pur risicato minutaggio riescono a convincerci che il death metal sanno bene come comporlo e suonarlo! Ciò infatti è evidente sin dall’opener “V.I.T.R.I.O.L.”, una canzone devastante che alterna momenti più tipicamente Brutal death ad altri (leggermente predominanti) tipici della scuola death metal americana, oltre a certe limitate divagazioni slam. La canzone, come tutte le altre del resto, è furiosa, violenta e senza attimi di respiro, con le pochissime parti lente che più attenuare, rafforzano l’impatto dei brani, che tra l’altro sono anche graziati da una qualità sonora finalmente ben riuscita ma genuina e non per forza ipertriggerata e compressa, come ormai troppe volte si sente in giro.
Esistono comunque dei piccoli difetti, imputabili ad un gruppo comunque ancora giovane (almeno a livello di produzioni) che riversa la propria rabbia nelle canzoni in maniera quasi incontrollata, puntando tutto sulla velocità e su soluzioni stilistiche simili tra canzone e canzone. L’effetto è in parte quello di far sembrare tutte le tre canzoni somiglianti tra di loro, anche se ad un ascolto più approfondito si possono cogliere eccellenti diversivi come lo stacco posto attorno al primo minuto di “Kaos” e l’eccellente riff di apertura di “Lucifero”, personale ed accostabile al death metal “incattivito” di bands come gli Hate Eternal di “I, monarch”. Ed i punti di riferimento musicali dei DT sono proprio da ricercarsi tra la band di Erik Rutan e trovate più brutal tipiche di bands come i Cannibal Corpse più veloci, oltre che alcune sporadiche incursioni alla primi Deicide.
Insomma, potranno anche essere un gruppo alla: molta furia ed esuberanza e poco cervello, ma almeno sulla breve distanza, finché i risultati sono questi, i Dead Twilight me li tengo così come sono, ci mancherebbe! Consiglio alla band semmai alcune sperimentazioni atmosferiche tipiche di bands quali certi Morbid Angel e Vorkreist, che dovrebbero riuscire a far esaltare lo stile infiammato della band.
Per quel che mi riguarda, consiglio l’acquisto di questo demo a tutti quelli che del death apprezzano il lato più tipicamente “metal”, evitando le divagazioni grind, slam, deathcore, groove o che altro, ed anche agli amanti del metal old school in generale. Il giudizio finale è un po’ avaro di voti perché voglio vedere cosa sanno fare i DT sulla lunga distanza, ma ripeto: siamo contenti anche così.

Track by Track
  1. The beginning of the end 70
  2. v.i.t.r.i.o.l. 70
  3. Lucifero 70
  4. Kaos 75
  5. The end of everything (Outro) 70
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 65
  • Tecnica: 75
Giudizio Finale
71

 

Recensione di Snarl » pubblicata il --. Articolo letto 1267 volte.

 

Articoli Correlati

News
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
Concerti