Bloodshed Walhalla «Legends Of A Viking» (2010)

Bloodshed Walhalla «Legends Of A Viking» | MetalWave.it Recensioni Autore:
warrior747 »

 

Recensione Pubblicata il:
--

 

Visualizzazioni:
853

 

Band:
Bloodshed Walhalla
[MetalWave] Invia una email a Bloodshed Walhalla [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Bloodshed Walhalla [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Bloodshed Walhalla

 

Titolo:
Legends Of A Viking

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Drakhen - vocals, all instruments

 

Genere:

 

Durata:
51' 0"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
2010

 

Etichetta:

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Pioggia e tuoni. Questo è l’intro di “Son Of War”, apertura del nuovo album dei Bloodshed Walhalla, one-man band italiana composta da Drakhen.
La massima ispirazione per la composizione sono chiaramente i Bathory del defunto Quorthon (r.i.p.), infatti, il sound li riprende in maniera impeccabile; tuttavia ho trovato questo album, si, interessante, ma anche piuttosto pesante ad un ascolto ripetuto. Cinquantun minuti concentrati in sei brani di puro viking metal con relative tematiche; la qualità del suono è buona e la tecnica ottima pensando che è stato tutto suonato e composto dalla stessa persona.
Con “Son Of The War” si parte bene, le ritmiche sono marcate e procedono lentamente, con toni marziali accentuati da innumerevoli cori che nel contesto sembrano ricordare una lunga marcia che continua con l’intro acustico della successiva “Where’s My God”. Durante quest’ultima si alza il tiro del sound, anche se la potenza vera e propria rimane ancora inesplosa, così come in “Warriors Of The Northern”, dove si riprende la marzialità del primo brano con i caratteristici cori e le sonorità manowariane degli albori. La successiva “Legends Will Sing Through The Wind”, della durata di oltre undici minuti, mostra variazioni di tempo, rimanendo sempre sul filone epico delle precedenti. Il brano è strutturato bene, le parti soliste di chitarra sono interessanti, ma a mio parere, risulta un po’ pesante, più che altro per il motivo che non vi sono sostanziali variazioni di ritmica rispetto ai pezzi precedenti. Arriviamo adesso ai due brani conclusivi: “Born In Fire” ed “Eternal Wind”, secondo me i migliori della produzione. “Born In Fire” (personalmente il mio preferito dell’album) fa finalmente esplodere la potenza repressa dei brani precedenti in cinque minuti e trenta di riff massicci e melodie possenti cantate da una voce notevolmente più incattivita. Anche il ritornello molto orecchiabile rimane impresso e sinceramente penso che con altri due brani simili alternati ai precedenti l’ascolto globale sarebbe stato molto più interessante; è anche vero che per quanto riguarda il filone delle tracce precedenti “Born In Fire” il sound sembra quasi produrre un effetto di continuità tra i pezzi, come se fosse un concept di un'unica traccia. Il gran finale dell’album ha il nome di “Eternal Wind” ed è anche il pezzo più lungo dell’ intera produzione, con i suoi dodici minuti e mezzo; intro acustico, linea vocale in puro stile Manowar dei primi tempi, sonorità nuovamente marziali con molti intermezzi strumentali ed un finale davvero esplosivo!
Personalmente gli ultimi due brani mi hanno fatto riconsiderare tutto il resto, che in conclusione, tenendo sempre conto che il tutto è stato partorito e registrato da una sola mente, è ottimo ed anche di buona qualità audio, anche se, ripeto, un album simile lo trovo più consono da ascoltare in momenti rilassanti della giornata più che in situazioni movimentate, poiché il punto forte di questo “Legends of a Viking” è proprio il saper creare una adeguata atmosfera con la quale chiudendo gli occhi potrete immaginare le gesta e le camminate di questo Vichingo. Complimenti a Drakhen per questa opera senza dubbio sudata e forgiata con ottimi risultati in pieno stile Bathory (i Bloodshed Walhalla iniziarono infatti come tribute band ad essi) ed attendiamo un rivoluzionato proseguo!

Track by Track
  1. Son Of The War 75
  2. Where's My God 70
  3. Warriors Of The Northern 70
  4. Legends Will Sing Through The Wind 75
  5. Born In Fire 85
  6. Eternal Wind 90
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 90
  • Qualità Artwork: 95
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 95
Giudizio Finale
82

 

Recensione di warrior747 » pubblicata il --. Articolo letto 853 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.