Mechanical God Creation «Cell XIII» (2010)

Mechanical God Creation «Cell Xiii» | MetalWave.it Recensioni Autore:
carnival creation »

 

Recensione Pubblicata il:
--

 

Visualizzazioni:
1202

 

Band:
Mechanical God Creation
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Mechanical God Creation [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Mechanical God Creation [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Mechanical God Creation [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Mechanical God Creation

 

Titolo:
Cell XIII

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Lucy :: Vocals
Simo :: Guitars + Vocals
Ale :: Guitars
Andrea :: Bass
Manuel :: Drums

 

Genere:

 

Durata:
38' 54"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
2010

 

Etichetta:

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

I Mechanical God Creation nascono nel 2006 per volontà della singer Lucy e del chitarrista/cantante Simo. L’idea di creare un nuovo particolare progetto parte senza intoppi e dopo quattro anni me li ritrovo qui sulla mia scrivania con un album che mi guarda in attesa di essere ascoltato e recensito.
Vorrei ricordare lor signori che la band ha solcato i palchi del secondo stage del Gods Of Metal e del Metalcamp per cui sappiatelo fin d’ora: è una band con i contro’azzi da molti punti di vista.
Nonostante siano un gruppo Death ed il microfono viene retto da una donna non necessita che debbano passare sopra a band come Arch Enemy , cosa che viene in mente a molti quando nella stessa frase si usano parole come “Donna”, “microfono” e “Death”, fa abbastanza ridere effettivamente ma vi assicuro che molti la pensano davvero così.
I nostri suonano Death è vero ma è particolarissimo il muro sonoro che ne esce, come se il Cyber Thrash Metal (Scorngrain ad esempio) incontrasse i più sporchi e violenti gruppi Deathcore moderni generando un qualcosa di sofferente, malato, estremamente ritmico anche se a tratti asettico e noioso per via di riff chitarristici tendenti quasi esclusivamente al ritmo e poco alla melodia, ma metto in conto che qui di melodia ne troviamo ben poca considerando le moltissime atmosfere martellanti e rocciose che non lascerebbero spazio a momenti di riposo anche psichedelici (anche se, a mio avviso, non sarebbe stata una cattiva idea inserirli).
I nostri godono di una produzione altissima e professionale ma che forse mina a rendere un po’ artefatti i suoni della band, come a scolpire la materia grezza di cui siano fatti lasciando così che la loro componente Cyber venga a mostrarsi chiaramente. Ammetto di non rappresentare la persona più indicata per un sottogenere come questo in quanto lo considero eccessivamente costruito e poco naturale (grazie al cavolo, aggiungerei!) ma forse proprio per questo motivo mi ci discosto.
Assieme al Cyber, tuttavia, fa la sua comparsa un po’ di Industrial Death che non guasta mai e che aiuta a sporcare un po’ il sound.
Insomma, come band sono estremamente capaci e sanno bene cosa vogliono ma ho trovato parecchi momenti in cui i nostri si comportano trattenendosi e quindi momenti più estremi in cui avrebbero potuto fare il loro ingresso dei poderosi blast beat più all’americana non vengono valorizzati come si dovrebbe continuando invece con colpi sul rullante in battere portati fino allo stremo..è vero, in quel modo si accentua di più la componente “macchina” e “fabbrica” ma alle lunghe ci si annoia anche.
Promossi ma avremmo preferito qualcosa di più estremo, le tecniche e la bravura ci sono da parte di tutto il quintetto.

Track by Track
  1. MTBF 65
  2. Project Kill 70
  3. 2012 65
  4. Process Of Mental Killings 60
  5. I Shall Remain Unforgiven (feat. Cadaveria) 65
  6. Divinity 65
  7. Inhuman Torture Surgery 65
  8. Trespass And Kill 50
  9. Death Business 60
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 80
  • Qualità Artwork: 65
  • Originalità: 65
  • Tecnica: 75
Giudizio Finale
65

 

Recensione di carnival creation » pubblicata il --. Articolo letto 1202 volte.

 

Articoli Correlati

News
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.