Aeternal Seprium «Aeternal Seprium» (2007)

Aeternal Seprium «Aeternal Seprium» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
--

 

Visualizzazioni:
1457

 

Band:
Aeternal Seprium
[MetalWave] Invia una email a Aeternal Seprium [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Aeternal Seprium [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Aeternal Seprium [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Aeternal Seprium [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Aeternal Seprium

 

Titolo:
Aeternal Seprium

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Silvestrini Stefano :: Vocals
Talarico Santino :: Bass
Leonardo Filace "UNTO" :: Guitar
Tommasini Matteo :: Drums

 

Genere:

 

Durata:
18' 39"

 

Formato:

 

Data di Uscita:
2007

 

Etichetta:

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Ecco qui un bel demo di metal classico, che corrisponde anche al primo sforzo discografico degli Aeternal Seprium, una band attiva come cover band sin dal 1999 e che ha composto per noi 4 brani (di cui uno live) di sano heavy metal, piacevolmente debitore agli Iron Maiden (che gli Aeternal Seprium in passato hanno appunto coverizzato), graziato da buone tecniche compositive ed esecutive, e anche da una veste grafica riuscita e avvincente.
Ascoltando il demo si nota come gli AS abbiano cercato di aggiungere altre influenze a quelle dei Maiden, ed infatti il risultato è più completo, ingloba diverse influenze e si lascia andare a passaggi di doppia cassa più intricati (mutuati forse dal prog?), a duetti tra voce e chitarra solista (come in “I will dance on your tombs”), e ad influenze derivanti dal power; ci pensa poi lo stile del chitarrista a riportare lo stile degli AS su dei binari più consoni a quelli della band di Steve Harris, soprattutto in fase solista.
Direi che il pregio principale degli AS è appunto questo, cioè il fatto di mostrare diverse influenze nel loro songwriting e amalgamandole tutte in maniera compatta, e soprattutto convincente. In questo modo i Nostri evitano dunque di ridurre il loro demo a una riduttiva citazione di ciò che l’heavy metal fu, o ad un noioso episodio “True metal” tutto pomposità e niente sostanza, gli Aeternal Seprium piuttosto fondono queste influenze, e le fanno funzionare alla loro maniera. Chiude il demo un brano live ben registrato e suonato, che mostra tutta l’esperienza degli AS maturata nel corso degli anni.
In conclusione: questo demo costituisce un gradevole esempio di come l’heavy metal di stampo classico sia ancora un genere fresco e coinvolgente, capace di far infiammare ancora i cuori degli ascoltatori. Certo, come tutti i nuovi gruppi che si cimentano nell’heavy metal classico, forse gli Aeternal Seprium non diverranno mai la storia del metal, ma ciò non toglie che è proprio per merito di brani come questi che l’heavy metal rimane ancora vivo e pulsante. Altro che le modernerie attuali tutto look e niente sostanza.

Track by Track
  1. Vainglory 71
  2. Soliloquy of the Sentenced 75
  3. Victimula's Stone 73
  4. I Will Dance On Your Tomb (Live) 78
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 78
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 70
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
75

 

Recensione di Snarl » pubblicata il --. Articolo letto 1457 volte.

 

Articoli Correlati

News
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.