Prospective «Beyond» (2016)

Prospective «Beyond» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Jezebel »

 

Recensione Pubblicata il:
04.12.2016

 

Visualizzazioni:
1865

 

Band:
Prospective
[MetalWave] Invia una email a Prospective [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Prospective [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Prospective [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Prospective [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina ReverbNation di Prospective [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina SoundCloud di Prospective [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di Prospective

 

Titolo:
Beyond

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Flavio Cacciari - Drums
Stefano Baldanza - Bass
Davide Ruggeri - Guitar
Luca Zini - Guitar/Vocals
Pietro Serratore - Vocals

 

Genere:
Prog Metal / Djent

 

Durata:
42' 8"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
20.09.2016

 

Etichetta:
Autoproduzione

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

"Beyond" è il primo album dei Prospective, band bolognese formata da Flavio Cacciari nel 2013. Nei dieci pezzi la band mostra il nucleo del proprio stile incentrato su un djent evoluto, che mischia sapientemente canoni del genere con tendenze melodiche raffinate. La complessità e linearità delle chitarre si unisce alla ritmica cangiante e all'alternanza clean/scream. Con una composizione molto attenta i cinque bolognesi hanno dato forma e voce alla parte intimista del djent, riuscendo allo stesso tempo a mantere una compattezza di suono invidiabile. I riff chitarristici sono sicuramente la linfa che nutre e anima i brani. Si passa da sequenze cristalline a momenti di distorsione dropped e massiccia, senza incadere in cali di tensione e conservando concretezza del suono, anche grazie all'andamento ritmico armonioso e mai monotono. In “Beyond” i Prospective ci mostrano le diverse anime che convivono all'interno dello stile della band. L'aspetto più melodico è evidente in brani come “Watershaped”, “Visions” e “Oumaima”, dove prevalgono l'intreccio di linee vocali armoniose e ben composte, ritmche incessanti e riff ispirati. L'anima strumentale emerge in “Interlude” e nel brano che chiude l'album “Genoma N99”. “Overground”, “ZEIST”, “Oblivion” e “Afterlife” sono i pezzi in cui si trovano dinamiche intense, riff espansi e massicci e alternanza tra ottime clean vocals e scream radicale. I Prospective sono sicuramente una band da tenere d'occhio perché sono stati in grado di offrire un album di qualità che non ha nulla da invidiare a lavori di band italiane ed estere di successo.

Track by Track
  1. Noise Source S.V.
  2. Watershaped 75
  3. Visions 75
  4. Oumaima 75
  5. Interlude 75
  6. Overground 80
  7. ZEIST 80
  8. Oblivion 80
  9. Afterlife 80
  10. Genoma N99 S.V.
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 80
  • Qualità Artwork: 80
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
78

 

Recensione di Jezebel » pubblicata il 04.12.2016. Articolo letto 1865 volte.

 

Articoli Correlati

News
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports