Panni Sporchi «Il Santo Niente» (2022)

Panni Sporchi ĢIl Santo Nienteģ | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
25.10.2023

 

Visualizzazioni:
276

 

Band:
Panni Sporchi
[MetalWave] Invia una email a Panni Sporchi [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Panni Sporchi

 

Titolo:
Il Santo Niente

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- Luca Melloni :: voce;
- Emiliano Gozzi :: chitarra, voce;
- Fausto Dotti :: Chitarra;
- Simone Frassinelli :: basso;
- Lorenzo Dodi :: batteria;

 

Genere:
Groove Metal

 

Durata:
35' 5"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
24.12.2022

 

Etichetta:
Silent Ghost

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Formatisi nei primi anni ’90 i groove metal Panni Sporchi rilasciano questo quarto album “Il Santo Niente”, un disco che racchiude in sé moltissime influenze derivanti dai gusti appartenenti ad ogni singolo componente la band che rendono ogni volta una vera e propria divertente sfida nel creare brani e cercare al meglio di far divertire. Il nuovo lavoro è ancora una volta un’autoproduzione per la band, cantata rigorosamente in lingua madre, all’interno della quale vengono disposti in un contesto pregno di groove numerosissime partiture che si concretizzano in altalenanti e veloci stacchi alternati a contesti melodici. Il sound generoso e non scontato rende ancor più piacevole l’ascolto reso in un rabbioso clean; i nove brani si alternano offrendo ritmicamente e strutturalmente un incessante divertimento, anche se talvolta il tutto pecca di qualche passaggio più creativo e maggiormente entusiasmante. Tra i migliori dell’ascolto vengono in mente la buona e onesta “Il Verme”, brano ritmicamente altalenante e studiato in ogni cingolo dettaglio; ma ancora anche la successiva “Il Santo Niente”, forte di buoni riff e di una ritmica sinergica e cazzuta martellante il giusto; un ritmo appena più sobrio, almeno in apertura, viene invece riservato a “1000 Iene” in cui i groove e qualche assetto più melodico fanno tutto il resto; potente il giusto è ancora la dinamica “Distanziamento Sociale” un brano dove ad avere la meglio è questa volta l’ottima resa dell’immancabile e rabbioso clean. Il disco si chiude con “Allarme Generale Remix” un brano moderato ma pur sempre dettagliatamente curato in ogni singolo passaggio. La band, forte anche della singola esperienza e passione individuale a più generi appartenente ai componenti, riesce in definitiva a generare un prodotto che diverte e che complessivamente riesce a tenere costante l’attenzione difficilmente sfociando in un qualcosa di generico e noioso anche se un pizzico di creatività in più non avrebbe di certo guastato.

Track by Track
  1. RTA 70
  2. Il Verme 75
  3. Il Santo Niente 70
  4. Il Vizio Bastardo 70
  5. 1000 Iene 75
  6. Padri Nel Nulla 70
  7. Welfare 70
  8. Distanziamento Sociale 70
  9. Allarme Generale Remix 70
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 70
  • Tecnica: 70
Giudizio Finale
71

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 25.10.2023. Articolo letto 276 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.