Humus «Non è giusto» (2023)

Humus «Non č Giusto» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
24.03.2023

 

Visualizzazioni:
681

 

Band:
Humus
[MetalWave] Invia una email a Humus [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Humus [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagine GooglePlus di Humus

 

Titolo:
Non è giusto

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- Marco Palombi :: voce, chitarra;
- Lorenzo Faes :: chitarra;
- Stefano Negri :: basso;
- Federico Lettieri :: batteria;

 

Genere:
Rock

 

Durata:
26' 21"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
03.02.2023

 

Etichetta:
Overdub Recordings
[MetalWave] Invia una email a Overdub Recordings [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Overdub Recordings [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Overdub Recordings [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagine GooglePlus di Overdub Recordings [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Overdub Recordings

 

Distribuzione:
Code7 Distribution
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Code7 Distribution
Plastic Head
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Plastic Head [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Plastic Head

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Sinceramente non avevo mai sentito gli Humus, realtà nostrana triestina in auge dal 2012 al secondo capitolo della propria discografia con questo “Non è Giusto”, un disco di hard rock noise, punk, grunge frutto di un’ottima ed accattivante combinazione tra buon gusto e divertimento. Il quartetto condensa otto tracce in meno di mezz’ora di ascolto sprigionando riff potenti e ritmiche altalenanti a cui è praticamente impossibile rimanere indifferenti. Il disco piace e diverte sin dalla prima traccia grazie all’ottima struttura dei brani che risulta diretta, veloce e ben eseguita e dove l’ottimo quanto espressivo e versatile clean reso puramente in lingua madre, riesce a coinvolgere e a conquistare chiunque. La cattiveria contro il sistema si percepisce costantemente come una sorta di ribellione a qualunque cosa, la disumanizzazione dell’essere umano, la perdita della realtà dalla distinzione tra realtà e falsità, la ricerca di un qualcosa che non ci appartiene e che è frutto della degenerazione del comportamento umano; la band fa proprie queste tematiche e, osando, rende musicalmente e compiutamente l’idea del proprio stato d’animo. La compattezza del sound ma complessivamente le idee della band, come sopra accennato, determinano un coinvolgimento totale nell’ascolto di questo disco al punto da ritenere superflua la disamina di ogni singolo brano che alla fine ci porta senza mezzi termini all’idea di promuovere appieno questo buon lavoro.

Track by Track
  1. Offre La Casa 80
  2. Se Ne Riparla Domenica 75
  3. Disastro 75
  4. Qui Si Decide 75
  5. Incudine 80
  6. Parlami 80
  7. Il Male Minore 75
  8. Cambia Voce 80
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 75
Giudizio Finale
76

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 24.03.2023. Articolo letto 681 volte.

 

Articoli Correlati

News
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.