Celtic Hills «Huldufolk» (2022)

Celtic Hills «Huldufolk» | MetalWave.it Recensioni Autore:
reira »

 

Recensione Pubblicata il:
04.05.2022

 

Visualizzazioni:
770

 

Band:
Celtic Hills
[MetalWave] Invia una email a Celtic Hills [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Celtic Hills [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Celtic Hills [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Celtic Hills [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina ReverbNation di Celtic Hills

 

Titolo:
Huldufolk

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Jonathan Vanderbilt: Voce e Chitarre
Jacopo Novello: Basso
Simone Cescutti: Batteria

 

Genere:
Melodic Power Metal

 

Durata:
52' 0"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
01.04.2022

 

Etichetta:
Elevate Records
[MetalWave] Invia una email a Elevate Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Elevate Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Elevate Records

 

Distribuzione:
Code7 Distribution
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Code7 Distribution

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

I Celtic hills si formano dodici anni fa, ma solo nel 2020 hanno un contratto con Elevate Records e si arriva alla pubblicazione dell'album "Blood over Intents" e l'EP "Schrage Musik" nel 2020, i quali ottengono ottimi riscontri.
Nel 2021 viene pubblicato "Mystai Keltoy", prodotto e registrato da Michele Guaitoli (Temperance, Vision of Atlantis ed Era), i suoi testi sono ispirati alle popolazioni che abitarono l'area dell'attuale Carnia e del Friuli, e alle loro leggende.
Riconfermando il successo precedente, la band inizia a registrare una nuova opera, Huldufolk, uscito ad aprile 2022 con altre storie legate al Friuli e il nord est dell’Italia, patria dei ragazzi.
Ascoltiamo quindi la loro musica.
Si parte con grinta grazie alle note di The secret of the grail, brano che si muove tra speed power ed epic metal; Metal message ha una base più legata al classic, la potenza emerge soprattutto nel ritornello in cui si alza un coro incalzante supportato da una doppia cassa non da poco.
After the Earthquakes è il primo singolo estratto ed è dedicato alla ricostruzione che ci fu’ in Friuli dopo il terremoto del 1976; Hidden folk prosegue questo percorso adrenalinico con coerenza e una punta di melodia sul chorus da stadio.
Con Green forest arriviamo a un pezzo che ammicca al progressive, pur rimanendo lineare con quanto ascoltato sino ad ora e mostrando di essere abbastanza orecchiabile.
Eccoci a Gate of hollow earth, song che si mostra da subito più oscura e, a conferma di ciò, troviamo accenni di growl che, sebbene non sia eseguito alla perfezione, risultano comunque avvincenti e ben inseriti nel contesto.
Living out of the egg è accattivante e coinvolgente, da stadio; la velocità e l’energia di The sound of earth e di The hammer of Thor le rendono due tracce avvincenti e in pieno stile power con una punta di black per quanto concerne la seconda.
Anche Villiche Kirktag è un buon esempio di un metal fresco e dinamico che convince.
In conclusione abbiamo due bonus track: Living out of the egg con la partecipazione di Simone Cescutti e Words in Out (remix 2021), entrambe lineari e cariche di un power moderno.
Huldufolk è un disco piacevole e interessante, si percepiscono le origini e le influenze del trio, ma anche l’impronta che lascia una personalità come la loro.
In questo senso, se siete amanti del genere in questione, non lasciatevi sfuggire questa nuova uscita.

Track by Track
  1. The Secret of the Grail 75
  2. Metal Message 70
  3. After the Earthquake 75
  4. Hidden Folk 70
  5. Green Forest 70
  6. Gate of Hollow Earth 70
  7. Living Out the Egg 70
  8. The Sound of Earth 70
  9. The Hammer of Thor 70
  10. Villacher Kirktag 70
  11. Living Out the Egg (vocals Simone Cescutti) 75
  12. Words in Out (remix 2021) 75
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 65
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
72

 

Recensione di reira » pubblicata il 04.05.2022. Articolo letto 770 volte.

 

Articoli Correlati

News
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.