Insane «Wait and Pray (reissue)» (2021)

Insane «Wait And Pray (reissue)» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
13.08.2021

 

Visualizzazioni:
252

 

Band:
Insane
[MetalWave] Invia una email a Insane [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Insane [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Insane

 

Titolo:
Wait and Pray (reissue)

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- Dan Montironi :: Voce, Basso;
- Luke Perozzi :: Chitarra;
- Matt Montironi :: Batteria;

 

Genere:
Thrash Metal

 

Durata:
33' 0"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
2021

 

Etichetta:
High Roller Records
[MetalWave] Invia una email a High Roller Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di High Roller Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Metal Devastation PR
[MetalWave] Invia una email a Metal Devastation PR [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Metal Devastation PR [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Metal Devastation PR

 

Recensione

Disponibile in ristampa questo “Wait And Pray” eccellenza ad opera dei thrashers Insane, un disco legato nella sua totalità allo spirito anni ’80-’90 della Bay Area i cui contenuti inevitabilmente rievocano a sé i fasti di Slayer, Testament, Exodus, Metallica (gli ultimi che reputo io ossia quelli di …And Justice For All…). Il thrash tutto made in Italy ha il suo perché, tenuto conto dei violentissimi contenuti ritmici dal sapore frenetico ed immancabilmente impulsivo. Contenuti non originali ma tantissima energia che immancabilmente riconduce ad ingenti opere quali Season In The Abyss ma ancora a The Legacy dei Testament, insomma un qualcosa di veramente ghiotto per chi ha amato le band sopraccitate. La tecnica in questa magnificenza degli Insane non manca affatto, e la passione insita nella band scatta nota dopo nota; ciò in ogni caso il contenuto del disco non deve certamente indurre l’ascoltatore di fronte alla sensazione di trovarsi di fronte ad un copia e incolla di ciò che può essere scontato ma bensì di fronte ad un qualcosa che denota l’assenza di originalità data dal fatto che ad oggi, nel contesto thrash, difficilmente lo si può essere. “Total Alarm” apre la mattanza con la sua innata devastazione quasi a ricondurci indietro nel tempo; purissimo il thrash della successiva “Sacrifice”, altra punta di diamante del lavoro soprattutto per l’ottima capacità del cantante Dan Montironi; ancora “ Die In Hell” altro inconfondibile tocco di pura energia che solo questa band riesce a rievocare soprattutto ritmicamente; “Death By Command” è forse invece uno dei brani migliori del platter per le incredibili varianti ritmiche e la forsennata velocità. In ogni caso il tentativo di questa band di rievocare i fasti del passato è risultata oltre che una vera e propria sorpresa anche un concreto traguardo di livello, frutto di una passione unica che auspichiamo possa conservarsi anche per la prossima uscita.

Track by Track
  1. Total Alarm 85
  2. Sacrifice 85
  3. Four Magician 80
  4. Die In Hell - Metal Torment 85
  5. Evil Is At Hand 80
  6. Death By Command 85
  7. The Exorcist 85
  8. Wait And Pray 80
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 85
Giudizio Finale
81

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 13.08.2021. Articolo letto 252 volte.

 

Articoli Correlati

News
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.