Funeralia «Adaptation» (2020)

Funeralia «Adaptation» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
29.03.2020

 

Visualizzazioni:
545

 

Band:
Funeralia
[MetalWave] Invia una email a Funeralia [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Funeralia

 

Titolo:
Adaptation

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- jose manuel :: composer, bass, vocal;
- javi ferrera :: composer, guitars, orchestration
- barbara carrasco :: vocal;
- lidia :: vocal soprano;

 

Genere:
Doom / Death Metal

 

Durata:
52' 19"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
02.03.2020

 

Etichetta:
Black Tears
[MetalWave] Invia una email a Black Tears [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Black Tears [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Black Tears

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Nadir Promotion
[MetalWave] Invia una email a Nadir Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Nadir Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Nadir Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Nadir Promotion

 

Recensione

Questo “Adapton”, disco dei Funeralia, si presenta in maniera assai oscura e delirante per quanto attiene sia la valenza strutturale dei brani che per quanto attiene anche alle modalità del cantato. L’uso di un clean femminile soave e soprano, non sempre confacente al tutto, alternato con un growl sempre femminile quasi demoniaco, offrono nel complesso una soluzione apprezzabile nella resa e immancabilmente nell’effetto. Il doom della band, oscuro, malinconico e drammatico quanto basta, si stende su andature immancabilmente lente ma caratterizzate nitidezza e dall’uso di distorti in maniera assai coerente; indubbiamente la decadenza e la drammaticità del tutto offre una linea compositiva decisamente statica nei contenuti. Profonda è l’opener “My Child Your Form In The Clouds” in cui si assiste al marcato e suggestivo sdoppiamento vocale; segue poi la drammatica “I Will Die If You Dream”, forte di una discreta prova canora e di una oscura melodia; più incisiva nei contenuti è invece “Joy Of Your Misery”, per i suoi distorti determinati e di maggiore efficienza; decisamente ipnotica quanto funerea è “Your Somber Look” , uno dei brani più belli ad avviso di chi scrive; “Black And White” assume le fattezze di una brano dai contenuti strazianti quasi da sottofondo horror; molto terrorizzante è anche “When The Forest Murmurs Tears” per i suoi contenuti ancora una volta laceranti anche sotto il profilo psicologico; chiude il disco la lunga “Funeralia”, un brano che offre quasi l’idea di un risveglio dalle tenebre attraverso cui la band ha saputo in maniera creativa intrattenere l’ascoltatore. Un disco che, tra alti e bassi, offre sensazioni diversificate che fanno comunque di questa band una valida realtà.

Track by Track
  1. My Child Your Form In The Clouds 70
  2. I Will Die If You Dream 70
  3. Joy Of Your Misery 65
  4. Your Somber Look 70
  5. Black And White 65
  6. When The Forest Murmurs Tears 75
  7. Funeralia 75
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 70
  • Tecnica: 75
Giudizio Finale
71

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 29.03.2020. Articolo letto 545 volte.

 

Articoli Correlati

News
  • Spiacenti! Non sono disponibili altre notizie correlate.
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.