DGM «Wings Of Time (2019 Remasters)» (2019)

Dgm «Wings Of Time (2019 Remasters)» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
07.01.2020

 

Visualizzazioni:
136

 

Band:
DGM
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di DGM [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di DGM [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di DGM [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di DGM [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di DGM

 

Titolo:
Wings Of Time (2019 Remasters)

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Luciano Regoli :: Vox
Maurizio Pariotti :: Keyboards
Marco Marchiori :: Bass
Fabio Constantino :: Drums
Diego Reali :: Guitars

 

Genere:
Progressive Metal

 

Durata:
1h 2' 10"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
10.05.2019

 

Etichetta:
Elevate Records
[MetalWave] Invia una email a Elevate Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Elevate Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Elevate Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Tempo di ristampa per i ben noti DGM, che in questo caso ci propongono un remaster del loro secondo album chiamato “Wings of time”, ristampato con tanto di bonus track conclusive, che nella fattispecie consistono in una cover dei Whitesnake, un remaster di un brano contenuto in un loro Ep e una bonus track per il mercato giapponese, per una durata complessiva di oltre un’ora.
E il tutto migliora la qualità sonora che in effetti costituiva il tasto dolente dell’originale “Wings of time”, che accompagna una musica curiosamente molto spesso ancora alla Dream Theater (fatta salva qualche partitura più barocca) e meno originale, solo raramente che va a appoggiarsi al power metal, come in brani tipo “I’ll dream of you”, e ancora più raramente a bordate heavy come “The other side” vagamente alla Manowar. Per il resto, il punto di riferimento sono e rimangono la band di Petrucci del periodo di “Awake” e forse anche “When dreams and day unite”, con un costrutto ritmico che a volte ricalca quanto fatto dagli americani sul ritornello insieme a certi cambi di tempo. Per il resto, fortunatamente la classe c’è e non si tocca, con uno stile che magari doveva ancora perfezionarsi in quanto a originalità, ma che comunque brillava già per prestazione vocale, nonché per la presenza di bei brani come la potente “The other side”, o la barocca “Guiding light”.
In conclusione: gradevole retrospettiva, con tanto di bonus tracks per i fans. Una occasione ghiotta da non farsi sfuggire se questo è il genere musicale che fa per voi.

Track by Track
  1. Guiding light 75
  2. I'll dream of you 75
  3. Mirrors of the night 75
  4. Deep inside 70
  5. The other side 80
  6. Waiting for the sunrise 75
  7. A drop of shadow 80
  8. Nightmare 75
  9. Hard race (remastered) 70
  10. Silence (Japan bonus track) 75
  11. Fool for your loving (Cover Whitesnake) S.V.
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 70
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
75

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 07.01.2020. Articolo letto 136 volte.

 

Articoli Correlati

News
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.