Havamal «Tales from Yggdrasil» (2019)

Havamal «Tales From Yggdrasil» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
23.07.2019

 

Visualizzazioni:
175

 

Band:
Havamal
[MetalWave] Invia una email a Havamal [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Havamal [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di Havamal

 

Titolo:
Tales from Yggdrasil

 

Nazione:
Svezia

 

Formazione:
- Björn :: Vocals;
- Lennie :: Guitar;
- Kjell :: Guitar;
- Sandra :: Bass;
- Andreas :: Drums;

 

Genere:
Melodic Death Metal

 

Durata:
48' 6"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
28.06.2019

 

Etichetta:
Art Gates Records
[MetalWave] Invia una email a Art Gates Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Art Gates Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Art Gates Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Art Gates Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Art Gates Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Preceduto da un Ep, da Stoccolma gli Havamal debuttano con questo primo full lenght intitolato “Tales From Yggdrasil” un death metal essenzialmente melodico reso ancor più diretto dai buoni supporti in synth e dalle buone ritmiche offerte. Un sound molto caratteristico genera nelle nove tracce un lavoro complessivamente soddisfacente nei contenuti reso tale anche da immancabili elementi sinfonici dove chitarre non particolarmente tecniche si intensificano con la batteria per generare una ritmica tra il moderato e l’accelerato. Altra particolarità è spesso la presenza di groove nelle tracce la cui essenza è protesa a divertire a rimanere ben concentrati nei contenuti del disco. Un growl che spesso muta il proprio assetto in favore di uno scream un po’ velenoso in sostanza pare la miglior soluzione per la sezione vocale. Dopo la sin troppo lunga apertura di “Harken The Shadows”, la successiva “Draugers March”, offre in sostanza la direzione che la band tenderà a mantenere nelle successive tracce in cui una ritmica serrata immancabilmente pregne di melodici e di accelerate e moderazioni ritmiche; da ricordare anche la diretta “Berserker”, e la successiva quanto intrigante “Dawn Of The Frost Giants”, in cui il semplice riff scatena quella buon e giusta dose di adrenalina che l’ascoltatore vuole sentire; ancora “Death Of Balder”, molto melodica nei contenuti ma ben concepita sotto l’aspetto ritmico compositivo; una carica eccessiva ma altrettanto brillante è offerta da “Hail Havamal”, pronta a immetterci nella conclusiva e sinfonica “Ginnungagap”, poco distaccata dalle precedenti sotto il profilo fantasioso ma pur sempre efficace. L’esordio offre una certa coerenza compositiva con ammessa padronanza stilistica tali da offrire un buon risultato su cui fare il giusto affidamento.

Track by Track
  1. Harken The Shadows 70
  2. Draugers March 75
  3. Berserker 75
  4. Dawn Of The Frost Giants 80
  5. Blood Oath 75
  6. Net Of Ran 75
  7. Death Of Balder 75
  8. Hail Havamal 80
  9. Ginnungagap 70
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
75

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 23.07.2019. Articolo letto 175 volte.

 

Articoli Correlati

News
  • Spiacenti! Non sono disponibili altre notizie correlate.
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.