Mudface «Awaken to a Different Sun» (2019)

Mudface «Awaken To A Different Sun» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
10.07.2019

 

Visualizzazioni:
192

 

Band:
Mudface
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Mudface [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Mudface [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Mudface [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Mudface [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Mudface [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina ReverbNation di Mudface [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina SoundCloud di Mudface

 

Titolo:
Awaken to a Different Sun

 

Nazione:
U.s.a.

 

Formazione:
- Chris Dinsmore :: Vocals;
- Rob Kolowitz :: Guitar;
- Grant Kolowitz :: Guitar;
- Jim Pegram :: Bass;
- Brett Crane :: Keys, Vocals;
- Tim Davis :: Drums;

 

Genere:
Thrash / Heavy Metal

 

Durata:
22' 16"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
28.06.2019

 

Etichetta:
Art Gates Records
[MetalWave] Invia una email a Art Gates Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Art Gates Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Art Gates Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Art Gates Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Art Gates Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Gli americani Mudface rilasciano questo secondo Ep su base metal hard rock concentrando il tutto su una significativa quanto prepotente riuscita di cinque brani per un ascolto che si propaga per oltre venti minuti. Il tappeto sonoro di questo “Awaken To A Different Sun” è potente e privo di smagliature ed offre una forza diretta tra riff e andature, mai scontate, ma decise e ricche di melodici che ovviamente fanno la differenza. L’ottimo clean è in grado di assumere ruoli anche più cattivi, rispetto a ciò che apparentemente potrebbe sembrare offrendo alla fine un’ottima resa. Gli americani non si lasciano affatto cogliere di sorpresa e danno sin da subito quel senso di padronanza che vieppiù cresce sin dal primissimo brano “ End Of My Rope” diretto, forte aggressivo su cui si stende anche un buon ritornello cantato; la band prosegue sempre dritta senza mai mostrare cenni di cedimento con “Awaken To A Different Sun” una vera mazzata sui denti; mentre “Snakes” è sempre abbastanza determinato nei contenuti ma forse appena sotto tono rispetto ai precedenti forse per la sua attitudine quasi tendente al core; è poi la volta di “Rabbit Hole” brano metal moderno assai diretto nei contenuti e il conclusivo “Warhorse”, una cavalcata travolgente dinamica e prepotente. Un Ep che mantiene il livello del precedente, ultimo disco senza mezzi termini e senza compromessi.

Track by Track
  1. End Of My Rope 75
  2. Awaken To A Different Sun 80
  3. Snakes 80
  4. Rabbit Hole 70
  5. Warhorse 80
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 80
  • Tecnica: 75
Giudizio Finale
77

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 10.07.2019. Articolo letto 192 volte.

 

Articoli Correlati

News
  • Spiacenti! Non sono disponibili altre notizie correlate.
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.