Kjeld «Banier fan Frisia» (2018)

Kjeld «Banier Fan Frisia» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
28.12.2018

 

Visualizzazioni:
231

 

Band:
Kjeld
[MetalWave] Invia una email a Kjeld [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Kjeld

 

Titolo:
Banier fan Frisia

 

Nazione:
Olanda

 

Formazione:
- Tsjuster :: Guitars
- Bile :: Guitars
- Swerc :: Bass
- Fjildslach :: Drums
- Skier :: Vocals

 

Genere:
Black Metal

 

Durata:
17' 5"

 

Formato:
EP

 

Data di Uscita:
11.10.2018

 

Etichetta:
Heidens Hart Records
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Heidens Hart Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Heidens Hart Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Grand Sounds PR
[MetalWave] Invia una email a Grand Sounds PR [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Grand Sounds PR [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Grand Sounds PR

 

Recensione

Tre brani per poco più di un quarto d’ora di ascolto è la proposta degli olandesi Kjeld con un robusto quanto coeso black metal vecchia scuola racchiuso in questo Ep “Banier Fan Frisia” successivo al disco d’esordio “Skym”. Il lavoro offre nella propria risibile durata un quadro sufficientemente positivo tenendo conto dei numerosissimi approcci melodici di cui la band si rende protagonista nel corso dell’ascolto. Potenti le classiche andature, non prive di passaggi più decelerati, con alternanze tirate e compatte; lo scream intensifica il tutto con la propria discreta portata rendendo il tutto appetibile nei contenuti. L’Ep apre con “Banier” un brano decisamente dinamico i cui tempi paiono abbastanza lineari e non confusionari frutto di ritmiche compatte e classiche per il genere; segue poi “Wanskepel” dall’apertura melodica ben presto resa perversa e malvagia da una ritmica non troppo spinta ma ben fatta; molto melodico quasi a ricordarci un po’ gli Enslaved è “Keningsein”, moderato inizialmente nella ritmica e poi di seguito particolareggiato dalla caratterista sfuriata ritmica in puro black metal. Un Ep che, pur avendo in serbo pochi assi a causa della scarsezza dei tre soli brani offerti, delinea anche una produzione non troppo brillante che in parte penalizza contenuti ben fatti e rispettanti tutti i canoni della migliore scuola scandinava.

Track by Track
  1. Banier 65
  2. Wanskepel 65
  3. Keningsein 70
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 60
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 65
  • Tecnica: 70
Giudizio Finale
68

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 28.12.2018. Articolo letto 231 volte.

 

Articoli Correlati

News
  • Spiacenti! Non sono disponibili altre notizie correlate.
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.