Harakiri For The Sky «Arson» (2018)

Harakiri For The Sky «Arson» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
05.02.2018

 

Visualizzazioni:
469

 

Band:
Harakiri For The Sky
[MetalWave] Invia una email a Harakiri For The Sky [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Harakiri For The Sky

 

Titolo:
Arson

 

Nazione:
Austria

 

Formazione:
- M.S. :: All Instruments, Songwriting;
- J.J. :: Vocals, Lyrics;

 

Genere:
Post Black Metal

 

Durata:
1h 6' 14"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
16.02.2018

 

Etichetta:
Art of Propaganda
[MetalWave] Invia una email a Art of Propaganda [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Art of Propaganda [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Art of Propaganda [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Art of Propaganda

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Il duo austriaco dei Harakiri For The Sky tenta il colpaccio con questo straordinario lavoro di post black “Arson”, un sette tracce che in versione LP prevede l’inserimento di un’ottava traccia “Manifesto” in limited edition. Il lavoro nella sua completezza supera l’ora di ascolto e si rileva di livello se si prendono in considerazione le dinamiche e le melodie che si alternano tra un brano e l’altro. Il lavoro offre lo spunto per giudicare una certa maturità del duo che riesce album dopo album a comprendere sempre più il significato di un genere come questo del post black metal riuscendo a coinvolgere appieno l’ascoltatore che non resta mai estraneo a quello che è il reale senso e la portata ispiratrice del lavoro. Meritano quindi elogi gli Harakiri For The Sky sia per la splendida performance di questo lavoro sia per la capacità di coinvolgere appieno la platea nelle proprie stupefacenti melodie ma soprattutto, come si accennava poc’anzi, in quello che è il vero e reale spirito di questo lavoro. I brani scorrono uno dietro l’altro che è un piacere e anche negli esempi di durata maggiore come in “The Graves We’ve Dug” e nella successiva “You are The Scars” all’interno del quale lo scream duro e maturo riesce significativamente a rendere il dovuto effetto e, tra una ritmica, un distorto e una melodia accompagnate dall’avvincente ritornello cantato, non possono non conquistare un ascoltatore sempre più in sintonia con l’intero lavoro e con quello che è il suo messaggio. Non mancano ovviamente anche passaggi in apertura acustici come “Heroin Waltz”, che riesce nelle sue note oscure a realizzare un effetto malinconico ai limiti del funereo ma con un brillante e potentissimo sviluppo nel corso del suo ascolto. Un’incredibile alternanza tra potenza, dolcezza, malinconia e delirio che rendono questo “Arson” un brillante quanto stupefacente lavoro.

Track by Track
  1. Fire, Walk With Me 80
  2. The Graves We’ve Dug 80
  3. You Are The Scars 80
  4. Heroin Waltz 80
  5. Tomb Omnia 80
  6. Stillborn 80
  7. Voidgazer 80
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 80
  • Tecnica: 90
Giudizio Finale
80

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 05.02.2018. Articolo letto 469 volte.

 

Articoli Correlati

Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.