InAllSenses «Checkmate» (2016)

Inallsenses «Checkmate» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
31.03.2016

 

Visualizzazioni:
1037

 

Band:
InAllSenses
[MetalWave] Invia una email a InAllSenses [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di InAllSenses [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di InAllSenses [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di InAllSenses

 

Titolo:
Checkmate

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- Lorenzo Picierno :: Bass;
- Peppe Senese :: Guitar;
- Matteo Recca :: Guitar, Vocals;
- Bart D'arezzo :: Drums;

 

Genere:
Death Thrash Metal

 

Durata:
16' 55"

 

Formato:
EP

 

Data di Uscita:
31.03.2016

 

Etichetta:
Club Inferno
[MetalWave] Invia una email a Club Inferno [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Club Inferno [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Club Inferno [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Club Inferno [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Club Inferno

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Sulle scene musicali dal 2006 e con due full lenght alle spalle, il quartetto casertano degli Inallsense presenta questo Ep a quattro tracce intitolato “Checkmate” dai tratti intensi e allo stesso tempo musicalmente ben radicato su un sound di matrice prettamente thrash death metal moderna. Le ritmiche appaiono ben serrate, i riff intensi e allo stesso tempo corposi e pregni di aggressività sonora tali da rendere energica questa proposta. I quattro brani dell’Ep si susseguono con una certa rapidità esecutiva forti anche del discreto contenuto strumentale che li caratterizza; anche l’apparato vocale, seppur la band si classifichi su un contesto musicale death thrash, appare più consona, ad avviso di chi scrive, ad una realtà maggiormente tendente al metal core probabilmente a causa dell’assenza di growl che sostanzialmente caratterizza generi come il death; ma ciò comunque non penalizza affatto l’ottima architettura strumentale della band. Primo dei quattro brani proposti è “Expectation”, un brano sin da subito risulta armonico nei contenuti introduttivi e allo stesso tempo aggressivo nelle dinamiche esecutive; segue il successivo “The Anthem of Revolution” dove ben si percepisce musicalmente lo stile misto death thrash caratterizzato sempre da una ritmica compatta con riff ed accompagnamenti aggressivamente sonori. Segue “New Automata” dove riff intensi e ritmica da capogiro rendono il brano, unitamente alla parte vocale questa volta un po’ più incisiva rispetto ai brani precedenti, ben fatto con i suoi contenuti maggiormente accattivanti; migliore prova dell’Ep si ha con il conclusivo “Checkmate”, una vera forza della natura, realizzato ottimamente sotto ogni profilo sia strumentale che cantato. L’Ep indubbiamente merita diversi ascolti per poter essere degnamente classificato, ma ciò che sicuramente risulta indiscussa è la preparazione strumentale della band che risulta nel complesso più che soddisfacente.

Track by Track
  1. Expectation 70
  2. The Anthem of Revolution 65
  3. New Automata 70
  4. Checkmate 75
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 70
  • Tecnica: 70
Giudizio Finale
70

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 31.03.2016. Articolo letto 1037 volte.

 

Articoli Correlati

News
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.