Nerve «Fracture» (2013)

Nerve «Fracture» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Carnival Creation »

 

Recensione Pubblicata il:
28.08.2013

 

Visualizzazioni:
1419

 

Band:
Nerve
[MetalWave] Invia una email a Nerve [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Nerve [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Nerve [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Nerve [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina ReverbNation di Nerve

 

Titolo:
Fracture

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Fabio Palombi :: Vocals
Ermal Zaka :: Guitars
Jacopo Rossi :: Bass
Dariusz Brzozowski :: Drums

 

Genere:
Death Metal

 

Durata:
38' 0"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
01.07.2013

 

Etichetta:
Buil2kill Records
[MetalWave] Invia una email a Buil2kill Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Buil2kill Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Buil2kill Records

 

Distribuzione:
Audioglobe
[MetalWave] Invia una email a Audioglobe [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Audioglobe [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Audioglobe [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Audioglobe [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Audioglobe
Code7 Distribution
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Code7 Distribution
CM Distro (Germania)
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di CM Distro (Germania)

 

Agenzia di Promozione:
Nadir Promotion
[MetalWave] Invia una email a Nadir Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Nadir Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Nadir Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Nadir Promotion

 

Recensione

Tre anni son passati dal ben acclamato “Hate Parade” e quest’oggi mi ritrovo tra le mani l’ultimissima fatica dei genovesi Nerve. Dire che la band è già rodata e perfettamente funzionante è cosa ovvia ormai da tempo e la line up si è da poco completata con l’ingresso del drummer L.O. Fog (Abysmal Grief) tuttavia per quanto riguarda le registrazioni di “Fracture” i Nerve hanno goduto della collaborazione del sig. Dariusz Brzozowski (Dimmu Borgir, Vader, Masachist, Vesania, Hunter) quindi già potete immaginare un fatto sostanzialmente naturale: la sezione ritmica del disco sarà di una precisione e violenza inaudite. La conferma non appena parte il play dell’opener ‘Antichrist’: un immediato susseguirsi di groove assassino composto di un cieco furore che ci accompagna per tutta la durata dell’album.
Una produzione cristallina e perfetta nel suo insieme valorizza brani tutto sommato espliciti e fulminei come esposizione: c’è stato un lavoro incredibile dietro ogni pezzo e si evince soprattutto dalle miriadi di idee messe a frutto dai Nostri. I quattro ragazzi dei Nerve ci restituiscono il tutto sotto forma di proiettili sonori e noi ascoltatori ci ritroviamo ad essere naturalmente crivellati di colpi ogni istante anche per il fatto che l’intero ‘Fracture’ non si abbassa un solo istante a compromessi né cala di tensione minimamente, avvengono persino intrusioni melodiche nelle quali gli urli del singer Palombi trovano il proprio agio ma il tutto è ben lungi dall’apparire melenso e sia i buoni riff di chitarra/basso che l’eccellente drumming di Brzozowski godono di privilegi continui fondendosi l’un l’altro in qualcosa che non è possibile definire ‘precipitoso’.
Imperative all’ascolto direi proprio la stessa title-track, rappresentativa al massimo, ma anche ‘The Sequence’, ‘Scream’ e la bella ‘Neither Here Nor There’ nella quale fa capolino anche una chitarra classica.
Mitraglie continue e una classe innata con i Nerve di “Fracture”, loro miglior album fino a questo punto della loro carriera. C’è poco altro da aggiungere e tanto, tantissimo da ascoltare. Se con il precedente “Hate Parade” pensavate che il gruppo avesse detto tutto non avete fatto i conti con “Fracture”. Masterpiece nonché a mio parere uno dei dischi di metal estremo migliori del 2013.

Track by Track
  1. Antichrist 85
  2. The Sequence 90
  3. Fracture 95
  4. Scream 95
  5. Al-Dajjal 75
  6. Revelations 85
  7. Neither Here Nor There 95
  8. Zero 80
  9. Lenny Nero 85
  10. Waves 85
  11. The Reign Of Thousand Years 75
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 95
  • Qualità Artwork: 65
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 95
Giudizio Finale
83

 

Recensione di Carnival Creation » pubblicata il 28.08.2013. Articolo letto 1419 volte.

 

Articoli Correlati

News
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.