In Aevum Agere «The Shadow Tower» (2012)

In Aevum Agere «The Shadow Tower» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Elbereth »

 

Recensione Pubblicata il:
23.02.2013

 

Visualizzazioni:
1266

 

Band:
In Aevum Agere
[MetalWave] Invia una email a In Aevum Agere [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di In Aevum Agere [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di In Aevum Agere [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di In Aevum Agere

 

Titolo:
The Shadow Tower

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Bruno Masulli - All Rhythm Guitars, Lead Guitar, Bass, All Vocals & Narration
Andrea Cannata - Drums
Marco Ruggiero - Lead Guitar

 

Genere:
power doom metal

 

Durata:
54' 0"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
07.12.2012

 

Etichetta:
Pure Steel Records
[MetalWave] Invia una email a Pure Steel Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Pure Steel Records

 

Distribuzione:
H'Art Musik-Vetrieb GmbH
[MetalWave] Invia una email a H'Art Musik-Vetrieb GmbH [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di H'Art Musik-Vetrieb GmbH [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di H'Art Musik-Vetrieb GmbH
Bertus
[MetalWave] Invia una email a Bertus [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Bertus [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Bertus [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Bertus [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Bertus
Sound Pollution Distribution
[MetalWave] Invia una email a Sound Pollution Distribution [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Sound Pollution Distribution

 

Agenzia di Promozione:
Pure Steel Promotion
[MetalWave] Invia una email a Pure Steel Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Pure Steel Promotion

 

Recensione

Dopo cinque anni dalla pubblicazione della demo “From The Depth of Soul”, i partenopei In Aevum Agere danno alla luce il loro primo full lenght, arricchendo la scena classic doom italiana di un album di respiro internazionale. Ma “The Shadow Tower” non è solo doom.

Nonostante i riferimenti ai pionieri del genere siano inevitabili (i Candlemass balzano in primo piano) il gruppo di Masulli riesce a creare qualcosa di originale grazie a sottili espedienti: l’uso dell’italiano nella cattiva “Il Poema Illusorio” (alternando frasi in inglese) e nella gotica “Domino” (che include la partecipazione al microfono di Annalisa degli Alchem), chitarre che si intrecciano in assoli inneggianti all’heavy più classico il cui esempio lampante è “Act of Faith”, l’uso di melodie quasi epiche e sabbathiane come in “The Last Farewell” e la struggente ballad acustica “Silent”.

L’ascolto di The Shadow Tower evoca atmosfere tetre ed arcane, gli orizzonti diventano melanconici e goticheggianti, resi tali adoperando linee vocali ben modulate e pesanti chitarre con degli effetti azzeccati e non esagerati.

Un lavoro che sicuramente rispecchia la buona tecnica strumentale dei tre rodati musicisti napoletani: Bruno Masulli (Annihilationmancer, Loadstar e Power Beyond) al microfono, basso, chitarra ritmica e solista, Marco Ruggiero (Savior from Anger) all’altra chitarra solista e Andrea Cannata alla batteria mostrano di avere sì passione, ma anche talento nella stesura di questo lavoro dal songwriting articolato ed enigmatico.

Notevole anche la prova vocale di Masulli che non risulta opaca e monotona, anzi, dimostra essere capace di passare da toni oscuri e drammatici a vette dal retrogusto quasi epic. L’ottima produzione è innegabilmente un valore aggiunto all’album, etichettato Pure Steel Records.

“The Shadow Tower” è consigliato ovviamente ai doomster vecchio stampo, i quali troveranno una proposta moderna valida, ma anche a chi volesse assaporare un sound meno pesante del doom old style allo stesso tempo altrettanto trascinante e tenebroso.

Track by Track
  1. Umbra Vitae 75
  2. The Shadow Tower 80
  3. Leave me Alone (Sinite me Solum) 75
  4. Iniquitous Judgment 75
  5. The Last Farewell 80
  6. Act of Faith 80
  7. Domino 80
  8. Silent 80
  9. Il Poema Illusorio 80
  10. Ire of Solitude 75
  11. Son of Unknown 70
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 85
  • Qualità Artwork: 65
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 85
Giudizio Finale
76

 

Recensione di Elbereth » pubblicata il 23.02.2013. Articolo letto 1266 volte.

 

Articoli Correlati

News
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.