HomSelvareg «Catastrofe» (2016)

Homselvareg «Catastrofe» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
11.01.2016

 

Visualizzazioni:
1397

 

Band:
HomSelvareg
[MetalWave] Invia una email a HomSelvareg [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di HomSelvareg [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di HomSelvareg [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di HomSelvareg [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina SoundCloud di HomSelvareg

 

Titolo:
Catastrofe

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- Plague :: Voice;
- Bazzy Mogan :: Guitar;
- Gerion :: Bass;
- Riccardo Nioin :: Drum;

 

Genere:
Black Metal

 

Durata:
45' 12"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
2016

 

Etichetta:
Sliptrick Records
[MetalWave] Invia una email a Sliptrick Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Sliptrick Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Sliptrick Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Grand Sounds PR
[MetalWave] Invia una email a Grand Sounds PR [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Grand Sounds PR [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Grand Sounds PR

 

Recensione

Provengono dal Nord Italia gli HomSelvareg, band recentemente riunitasi con una line up rinnovata e suonano un black metal dai profili intensi, violenti e dinamici. Ed infatti questo secondo platter della band, oggi in uscita, si intitola “Catastrofe”, contiene otto brani martellanti pregni di odio e cattiveria sia sotto il profilo esecutivo che in quello attinente ai contenuti delle tracce; la band, che canta in madre lingua forte anche di una discreta produzione alle spalle, rende questo lavoro estremamente nitido sul piano dell’ascolto e non rimane mai offuscato da sonorità appannate o mal riuscite mettendo l’ascoltatore perfettamente a proprio agio per poter valutare appieno ogni singolo momento riportato nelle otto martellanti tracce. Al di là delle tematiche affrontate che fanno riferimento ad una sorta di odio riflesso sulla razza umana in generale, i brani ripercorrono pedissequamente tutti gli elementi caratteristici del black metal, riff sempre taglienti quasi in modalità ronzio, batteria proposta in modalità varia e mai contestualizzata su profili ritmici costanti tanto da rendere accattivante ogni singolo brano. “L’inizio della fine” apre questo platter e subito presenta l’aggressività della band oltre che la buona tecnica che la contraddistingue; anche il secondo brano, “Senza Via D’uscita”, apre con un riff dal caratteristico sound black metal e dall’altrettanta espressività della voce che in più occasioni non tarda a ricordarci quella di Mika Luttinen degli Impaled Nazarene; il successivo “Terremoto” presenta una sorta di alternanza tra estremismo ritmico e non, sempre ottimamente disposto su un potente motivo generato dalla chitarra. Anche i successivi “Rogo” e “Ultimo Lamento Umano” sono due brani distruttivi e letali che indipendentemente da tutto assumono sempre un profilo esecutivo ben delineato; dopo “Aria di Tempesta” altro violentissimo brano è la volta “Inondazione”, dove si ravvisa un’andatura più moderata rispetto ai brani precedenti con un esito straordinario; “Solo Memoria” conclude il disco riproponendo una ritmica forsennata ma coinvolgente e ricca di inventiva sotto il profilo della ritmica della chitarra. Il lavoro appare ben fatto e, seppur tirato prevalentemente a martello, merita senza ombra di dubbio rispetto.

Track by Track
  1. L'inizio della Fine 75
  2. Senza via d'uscita 75
  3. Terremoto 70
  4. Rogo 75
  5. Ultimo Lamento Umano 75
  6. Aria di Tempesta 80
  7. Inondazione 85
  8. Solo Memoria 70
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 80
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
76

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 11.01.2016. Articolo letto 1397 volte.

 

Articoli Correlati

News
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.