Madhouse «Secret Antithesis» (2023)

Madhouse «Secret Antithesis» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
24.05.2024

 

Visualizzazioni:
138

 

Band:
Madhouse
[MetalWave] Invia una email a Madhouse [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Madhouse [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Madhouse

 

Titolo:
Secret Antithesis

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Federica Tringali :: Vox
Filippo Anfossi :: Guitars
Carlos Cantatore :: Drums
Mirco Fretti :: Session Bass

 

Genere:
Alternative Metal / Rock

 

Durata:
35' 22"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
20.01.2023

 

Etichetta:
Nadir Music
[MetalWave] Invia una email a Nadir Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Nadir Music

 

Distribuzione:
Audioglobe
[MetalWave] Invia una email a Audioglobe [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Audioglobe [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Audioglobe [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Audioglobe [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Audioglobe

 

Agenzia di Promozione:
Nadir Promotion
[MetalWave] Invia una email a Nadir Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Nadir Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Nadir Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Nadir Promotion

 

Recensione

Sulla carta il nuovo disco dei Madhouse, “Secret Antithesis”, doveva essere una piccola bomba, il frutto di una band che sa muoversi sapientemente tra rock, alternative rock, punk e qualcosa di metal, per un risultato molto personale e che il più delle volte suona molto personale, se si esclude qualche probabilmente involontario richiamo a certi Lacuna Coil in brani come “In the fence”, il migliore del disco.
Purtroppo, ciò che secondo me zavorra questo disco è una scelta di suoni, volumi, mixaggio eccetera che sinceramente non capisco affatto, con la batteria che ha il rullante e la cassa fin troppo duri e potenti di sound, un basso abbastanza distorto e prominente e una voce buona, ma fin troppo alta di volume, il tutto per un risultato che mi suona come dei suoni metal ma con un’equalizzazione alternative (la chitarra non ha il giusto spazio), e che secondo me non esalta affatto i brani. Il che è un peccato, perché buona parte dell’esito del disco viene snaturato proprio da questo. C’è una bella “Nicotine” mossa e veloce che ci piace, o una “Infected World” che mostra la vena più metal del gruppo, con un assolo di chitarra positivo, passando per il tiro di “Voodoo doll”, che si lascia ben ascoltare nonostante la voce poteva usare più coralità, e il punk più leggero di “Like a thunderbolt”. E non è soltanto questo: i Madhouse a piccole dosi suonano bene, ma il disco suona come se cercasse sempre di essere catchy in ogni brano, e per questo motivo va a suonare un po’ monodirezionale, con una “Playing rough again” che suona bene, ma che invece di essere il brano di chiusura suona più come un brano che poteva benissimo stare in apertura che poco sarebbe cambiato.
In altre parole, “Secret antithesis” è un disco che ho dovuto sentire e risentire, ma sono giunto alla conclusione che i suoni non sono di mio gradimento: serviva una produzione meno spigolosa e più calda, meno da disco metal e più da disco rock. Musicalmente è chiaro che vale quantomeno la pena di vedere i Madhouse live per vedere se da live il sound rende giustizia, ma con questi suoni su disco non si apprezzano granché. Poteva essere una bomba di disco, ma è “solo” un buon album. Strano difetto, per una band che sta al terzo album.

Track by Track
  1. Thunder of fire 65
  2. I've had it up to here 65
  3. Nicotine 75
  4. Infected world 70
  5. When the black sun dies 70
  6. Voodoo doll 70
  7. The place where I belong 65
  8. Like a thunderbolt 70
  9. On the fence 75
  10. Playing rough again 70
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 50
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 70
  • Tecnica: 70
Giudizio Finale
70

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 24.05.2024. Articolo letto 138 volte.

 

Articoli Correlati

News
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.