Ethereal Flames «Myths And Legends Of Our Land» (2024)

Ethereal Flames «Myths And Legends Of Our Land» | MetalWave.it Recensioni Autore:
reira »

 

Recensione Pubblicata il:
09.04.2024

 

Visualizzazioni:
547

 

Band:
Ethereal Flames
[MetalWave] Invia una email a Ethereal Flames [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Ethereal Flames [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagine GooglePlus di Ethereal Flames

 

Titolo:
Myths And Legends Of Our Land

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Alessandro Binotti – Voce/Chitarra solista
Andrea Palmieri – Chitarra ritmica/solista
Matteo Brillarelli – Basso
Tommaso Mencarelli – Tamburo

 

Genere:
Symphonic Power Metal

 

Durata:
39' 0"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
23.04.2024

 

Etichetta:
Sliptrick Records
[MetalWave] Invia una email a Sliptrick Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Sliptrick Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Sliptrick Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Grand Sounds PR
[MetalWave] Invia una email a Grand Sounds PR [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Grand Sounds PR [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Grand Sounds PR

 

Recensione

Myths And Legends Of Our Land è il nuovo album degli Ethereal Flames in cui raccontano del leggendario Guerin Meschino e della Sibilla, ma anche della tragica storia di Laura di Farneta, ingiustamente accusata di stregoneria, e dei misteriosi viaggi della Santa Casa di Maria, fino a rievocare la decisiva battaglia del Metauro e il destino errante di Pilato.
Da qui è possibile comprendere come ogni traccia rappresenti una storia a sé, con tutti i significati e le riflessioni che ne conseguono, coinvolgendo l’ascoltatore su molti piani.
Partendo da ciò, i ragazzi hanno sviluppato otto tracce che ora andremo ad ascoltare con curiosità.

Si inizia con Desperate girl, una song in pieno stile power interpretata con passione ed energia, un buon inizio, direi; The holy house è abbastanza accattivante seppure meno originale della song precedente.
Metauro’s battle ha dei suoni quasi industrial che sorprendono l’ascoltatore, anche se l’aspetto principale è legato alla grinta che trasmette senza esclusione di colpi; discorso simile per Restless knight nella quale apprezziamo il livello tecnico e i riff di chitarra che danno sostanza e arricchiscono il tutto.
The witch of Farneta è un brano complesso che si snoda su tempi diversi ma anche mood che spaziano nella manifestazione di sentimenti anche opposti e potenti, niente male.
In Two sad lovers troviamo una ballad colma di disperazione e di passione, ben fatta; The queen Sibilla rappresenta bene il senso che la band vuole dare alla sua musica e lo fa con impegno nell’interpretazione e nella varietà all’interno della stessa song.
In conclusione, Pilato’s lake, brano dal sapore old school in generale ma comunque apprezzabile.

A livello concettuale questo disco ha uno spessore notevole perché c’è stata una ricerca e uno studio da parte della band non indifferente: trovo sempre interessante quando, attraverso la musica, si riesce a parlare di avvenimenti storici e leggende, insomma si trasmetta un pò di cultura agli ascoltatori.
Ovviamente se a questo si abbina un buon livello di composizione, siamo a cavallo: questo è ciò che hanno fatto gli Ethereal Flames nella loro ultima fatica proponendoci un metal contaminato da qualche elemento epico e qualche sfumatura power qua e là che lo rende piacevole e positivo nell’ascolto globale.
Purtroppo l’originalità non è il punto forte attualmente perché ho sentito molti gruppi suonare in modo simile, tuttavia la grinta e il buon livello interpretativo del cantante hanno saputo ovviare parzialmente a questa pecca donando un tocco di personalità incisivo e vincente.
Se siete amanti del genere, sono certa che vi piacerà.

Track by Track
  1. Desperate girl 70
  2. The holy house 70
  3. Metauro’s battle 70
  4. Restless knight 70
  5. The witch of Farneta 70
  6. Two sad lovers 70
  7. The queen Sibilla 70
  8. Pilato’s lake 70
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 65
  • Originalità: 55
  • Tecnica: 75
Giudizio Finale
68

 

Recensione di reira » pubblicata il 09.04.2024. Articolo letto 547 volte.

 

Articoli Correlati

News
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.