APHOTIC: annunciano l'album di debutto ''Abyssgazer''

APHOTIC: annunciano l'album di debutto ''Abyssgazer'' Sentient Ruin Laboratories é orgogliosa e onorata di annunciare l'imminente uscita di "Abyssgazer", l'immenso album di debutto dell'oracolo italiano post-death/doom metal Aphotic, che sarà pubblicato in collaborazione con i compagni europei Nuclear Winter Records.

Il quartetto del nord Italia ha deciso di creare l'estrema preveggenza metal nella morte del nostro universo, attraverso un'esperienza audio, visiva e concettuale di impareggiabile potere evocativo. "Abyssgazer" rappresenta un concetto di finalità ultima immerso nell'inevitabilità cosmologica. Un suono di immensità che costruisce/distrugge il mondo, avvolto da dissonanze ultraterrene e atmosfere soffocanti. Visioni di eoni a venire, che evocano il destino ultimo della materia e come tale dell'esistenza.

Secondo il racconto escatologico e la previsione astrofisica, l'Omega più assoluto possibilmente concepibile si materializzerà come eoni avanti, su scale temporali quasi impossibili da immaginare, un universo inesorabilmente in espansione fatto solo di resti stellari esausti e degenerati mieterà il tessuto dello spaziotempo stesso fino a quando la materia inizierà a decadere, e anche ogni singolarità di buco nero sarà evaporata, a causa di effetti quantistici, in radiazioni emanate nel nulla. E così, quando sarà raggiunta la massima entropia, il tempo diventerà privo di significato. In questa cornice, la title-track dell'album riflette su come, in tempi e luoghi remoti, la materia inerte possa plasmarsi in esseri viventi, per poi evolversi in creature senzienti che potrebbero diventare capaci di fissare lo sguardo nell'ignoto e interrogarsi sulla vera natura del tempo e spazio – guardando nell'abisso. Gli Abyssgazers diventeranno l'autocoscienza dell'Universo. Poi arriva il mezzo: oscuro, imponente, colossale death metal atmosferico per disintegrare il tessuto della percezione, della realtà e del tempo stesso, e per fare da colonna sonora all'ultima visione e all'ultimo respiro dell'universo. Un abisso cosmico nebuloso e ribollente che evoca la distruzione di mondi attraverso una sintesi sonora magistrale: il death metal oscuro negromante di Incantation e Immolation, la narrazione espansiva e mutevole di Triptykon, Neurosis, Evoken e Bolzer, e la freddezza e la dissonanza soffocanti di Godflesh. E infine, le immagini del pittore astratto cileno Rodrigo Pereira: una visione ultraterrena verso l'abisso che sigilla questo viaggio escatologico verso gli eoni a venire. Il missaggio analogico meticolosamente realizzato sotto l'esperienza dell'ingegnere audio Greg Chandler di Esoteric (Priory Recording Studios, Regno Unito) e il mastering di Colin Marston di Gorguts ecc. (The Thousand Caves Studio, New York), completano un album di debutto senza precedenti di immensa, fantasiosa, coscienza - death metal d'avanguardia in espansione creato per glorificare e reinventare l'immensità e l'inevitabilità della morte ben oltre questa pianura carnale.

"Abyssgazer" sarà pubblicato su LP, MC, CD e formati digitali il 24 marzo 2023 tramite Sentient Ruin negli Stati Uniti e Nuclear Winter Records in Europa.

 

Inserita da: Jerico il 11.02.2023 - Letture: 335

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.

Altre News di MetalWave