AA.VV. (Nazioni Varie) «The Awaken: Forgotten Songs from The Smell of Rain / I’m Beginning to see the Darkness» (2022)

Aa.vv. (nazioni Varie) «The Awaken: Forgotten Songs From The Smell Of Rain / I’m Beginning To See The Darkness» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
07.03.2022

 

Visualizzazioni:
426

 

Band:
AA.VV. (Nazioni Varie)

 

Titolo:
The Awaken: Forgotten Songs from The Smell of Rain / I’m Beginning to see the Darkness

 

Nazione:
Varie

 

Formazione:
AA.VV

 

Genere:
Metal / Dark

 

Durata:
31' 24"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
12.02.2022

 

Etichetta:
Black Widow Records
[MetalWave] Invia una email a Black Widow Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Black Widow Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Mazzarella Press Office
[MetalWave] Invia una email a Mazzarella Press Office [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Mazzarella Press Office [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Mazzarella Press Office

 

Recensione

Strano ed assai inconsueto questo split album che vede coinvolti Mortiis, Il Segno del Commando e Freddy Delirio And The Panthoms, composto da sette tracce totali di cui quattro demo tracks di ciò che resta del folletto maligno norvegese un tempo tanto amato, oltre che due tracce e un’unica per le rimanenti band. La prima parte del disco “The Awaken: Forgotten Songs From The Smell Rain” vedono, come anticipato, protagonista Mortiis che riesuma quattro tracce demo dell’album “The Smell Of Rain” risalenti al 2001 e andate all’epoca perse e poi rinvenute all’interno delle quali non mancano venature elettrodark e synth pop che rappresentano probabilmente l’unico esperimento dell’autore in contesti del genere prima di convogliare negli anni successivi all’epoca della loro stesura nei contesti più industrial; si tratta in sostanza di brani che potrebbero ben fungere da contesto futurista alternativo in qualche scenografia, stante la poco convincente performance vocale. Maggiore presa invece ci viene trasmessa dal dark progressive de Il Segno del Commando, con i due brani, uno dei quali rigorosamente strumentale, e il secondo “Architettura dell’Apostolato Nero”, un brano piuttosto coinvolgente per l’ottimo lavoro delle tastiere, dal sapore esoterico tutto da ascoltare; chiude infine lo split Freddy Delirio & The Panthoms progetto del tastierista dei Death SS con “Platinum” dalle melodie pungenti ed inquietanti, in cui progressive e psichedelica generano atmosfere gotico trascendentali. In definitiva, lo split presenta contesti diversi ma pur sempre accumunati da dark e gotica oltre che da scenari di cui non potremmo mai fare a meno. Giudizio complessivamente discreto.

Track by Track
  1. The Awaken (demo) 70
  2. Methuselah (demo) 70
  3. Drug Od The Universe (demo) 65
  4. Trascending Morpheus (demo) 65
  5. Divinatio Ambigua 70
  6. Architettura dell'Apostolato Nero 75
  7. Platinum 80
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 70
  • Tecnica: 75
Giudizio Finale
72

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 07.03.2022. Articolo letto 426 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.