Stonedrift «Mass Destruction Media» (2020)

Stonedrift ĞMass Destruction Mediağ | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
22.03.2021

 

Visualizzazioni:
340

 

Band:
Stonedrift
[MetalWave] Invia una email a Stonedrift [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Stonedrift [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Stonedrift [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina SoundCloud di Stonedrift

 

Titolo:
Mass Destruction Media

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- Emiliano Dalcomune :: Voices;
- Enrico Ascari :: Lead Guitar;
- Luca Cigarini :: Rhythm Guitar;
- Valerio Larcier :: Bass;
- Massimiliano Marri :: Drums;

 

Genere:
Groove Stoner

 

Durata:
17' 0"

 

Formato:
EP

 

Data di Uscita:
06.11.2020

 

Etichetta:
Volcano Records
[MetalWave] Invia una email a Volcano Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Volcano Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Volcano Promotion
[MetalWave] Invia una email a Volcano Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Volcano Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Volcano Promotion

 

Recensione

Dopo un immancabile iniziale cammino fatto di cambi di line up, concerti live e tutto il resto, gli Stonedrift prendono ufficialmente la propria rotta forgiando il proprio stile che abbraccia groove, hardcore punk e sludge metal. Dopo un demo rilasciato una decina di anni fa, esce oggi il primo Ep della band “Mass Destruction Media”, all’interno del quale le cinque tracce disposte offrono un risultato discreto e coerente con i generi richiamati. La forza della band possiamo dire che si mette in evidenza, al di là di una discreta struttura dei brani, proprio per il fatto di avere della personalità ben ricavata dai maestri Biohazard, Pantera e Machine Head che piace e ci fa apprezzare sino in fondo la prova della band. “Strike Of Blood” in apertura e la successiva “Eclipse Of Lies”, mettono sin da subito i paletti per farci comprendere che qui non si scherza e che gli Stonedrift fanno sul serio tra groove e compattezza ritmica; serrata e con qualche groove di troppo è invece “River Of Insanity” che ricorda molto i Pantera ma che ben riesce a farci divertire con le sue interessanti iniziative; seguono “Dead By Dawn” e la conclusiva “Tools Of Fear” che convalidano il marchio della band dandoci prova di saperci far divertire come più ci piace.

Track by Track
  1. Strike Of Blood 70
  2. Eclipse Of Lies 70
  3. River Of Insanity 65
  4. Dead By Dawn 75
  5. Tools Of Fear 70
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 65
  • Originalità: 70
  • Tecnica: 70
Giudizio Finale
69

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 22.03.2021. Articolo letto 340 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.