Lykaion «The Things I've Left» (2006)

Lykaion «The Things I've Left» | MetalWave.it Recensioni Autore:
BlackWingAngel »

 

Recensione Pubblicata il:
--

 

Visualizzazioni:
1140

 

Band:
Lykaion
[MetalWave] Invia una email a Lykaion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Lykaion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Lykaion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Lykaion

 

Titolo:
The Things I've Left

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Andrea Alberati :: Drums
Alessandro Sforza :: Guitars&Vocals
Fabio Valentini :: Guitars
Valerio Miseferi ::Bass
Tiziana Palmieri :: Voice

 

Genere:

 

Durata:
20' 0"

 

Formato:

 

Data di Uscita:
2006

 

Etichetta:

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

È interessante, spesso, sentire come nei “sottoboschi musicali” che la nostra bistrattata penisola ci si possa imbattere in gruppi che hanno qualcosa da dire e da esprimere. Per quello che concerne determinati generi musicali, purtroppo, siamo considerati il fanalino di coda d'Europa dato che è opione comune che gli italiani non siano in grado di fare metal, tralasciando pochi gruppi che sono riusciti a calcare palchi oltre i nostri confini.
Questo atteggiamento mi stupisce ancora di più sentendo quello che il nostro undergroud ci propone; infatti questo 'The Things I've Left' dei romani Lykaion è una di quelle produzioni che conforta gli appassionati come me su come le cose devono e stanno cambiando.
I nostri ragazzi ci propongono un mix ben riuscito di diverse influenze provenieti dall'ala più melodica del panorama metal. Si possono riscontrare, difatti, contaminazioni dal metalcore d'oltre oceano, mescolato con melodie ed aperture più europee di stampo tipicamente scandinavo.
Inserire questo gruppo in un ben preciso genere, come molto spesso è richiesto, è francamente difficile e riduttivo quindi lascio agli appassionati della catalogazione questo arduo compito, magari felici di affibbiandogli quelle fantastiche etichette che dicono tutto e niente.
I pezzi, purtroppo solo quattro, sembrano ben strutturati e concepiti, non ci sono vuoti o momenti di smarrimento compositivo che molto spesso affliggono i gruppi che provano a trovare un proprio sound. Le traccie che ci vengono proposte infatti sono contraddistinte da uno stile molto personale, reso ancora più singolare dalla voce di Tiziana Palmieri, che riesce a dare il suo imprinting ai pezzi senza scimmiottare eccessivamente lo stile di altri cantanti più blasonati. Le melodie, i riffs, le progressioni proposti si contraddistinguono per la cura e lo studio con cui sono stati creati, dimostrando la maturità compositiva del gruppo, peccando ogni tanto forse di sterilità, ma in rari casi, del tutto assenti nella opener 'Desert of Emotions', song che effettivamente rappresenta maggiormente gli intenti e la musica dei Lykaion, caratterizzata da belle melodie e da riffs potenti e azzeccati, dove la voce della cantante esprime, a mio parere, il meglio dal punto di vista espressivo e compositivo. Un altro pezzo che mi sentirei di consigliare ad un ascoltatore è la ballad 'Serenity' che ricorda un po' i Sentenced dell'ultimo periodo ma che spicca per denso carico emozionale che trasmette. È scontato affermare che sia la parte esecutiva che quella della produzione sono impeccabili a parte nell'ultima 'Emptiness' dove la nostra Tiziana a mio avviso si prende un po' troppe libertà, uscendo in alcuni frangenti dal suo registro vocale. Il suono complessivo del gruppo non è male, definito, compatto, forse le chitarre potevano essere messe maggiormente in risalto in alcuni frangenti, ma anche così non mancano di groove.
Manca poco, veramente poco a questi ragazzi per trovare una loro strada e magari un contratto che li renda un po' più visibili e di farli emergere dai 'sottoboschi' di cui parlavo all'inizio.

Track by Track
  1. Desert of Emotions 85
  2. Not a Farewell 70
  3. Serenity 80
  4. Emptiness 65
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 80
  • Qualità Artwork: 68
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 85
Giudizio Finale
76

 

Recensione di BlackWingAngel » pubblicata il --. Articolo letto 1140 volte.

 

Articoli Correlati

Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.