Rock Brigade «Rise» (2019)

Rock Brigade ĞRiseğ | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
19.11.2019

 

Visualizzazioni:
197

 

Band:
Rock Brigade
[MetalWave] Invia una email a Rock Brigade [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Rock Brigade [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Rock Brigade

 

Titolo:
Rise

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Matteo Lenticchia :: Guitar and Vocals
Marco Marchetti :: Guitar and Background Vocals
Daniele Fraolini :: Guitar and Background Vocals
Alessio Tomassi :: Bass Guitar
Gionata Santucci :: Drums

 

Genere:
Metal

 

Durata:
17' 53"

 

Formato:
EP

 

Data di Uscita:
12.04.2019

 

Etichetta:
Autoproduzione

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Ep molto interlocutorio per gli Umbri Rock Brigade, che ci propongono una musica molto più rock che metal dopo 8 anni di assenza e un full length già rilasciato in precedenza.
Anche se infatti non ci troviamo di fronte a una release lunga, i 18 minuti di “Rise” basta e avanzano per testimoniare come i RB non brillano certo per originalità, proponendo 5 canzoni senza infamia e senza lode, dove si sente il già sentito di “We are”, l’ordinarietà della ballad “To die for nothing” e la scontatezza di “Fuck off!”, un brano tanto originale quanto il titolo, e che costituisce un luogo comune della musica rock e metal che avevo sempre in testa e che con quest brano s’è incarnato. Poi certo, c’è più varietà nella migliore “Il cielo si è rotto”, ma la mancanza di originalità si sente ancora a causa di riffs così semplici che su una ritmica up tempo vanno a suonare molto più punk che rock o metal.
Questo è quanto. “Rise” non è un Ep brutto, ma lascia clamorosamente non impressionati, e suona parecchio ordinario, con una buona produzione ma non molto altro. Aspettiamo il prossimo full, ma questo ritorno è stato direi tiepidino. E sì che son passati 8 anni...

Track by Track
  1. Fuck off! 55
  2. We are 60
  3. Vecchio 65
  4. Il cielo si è rotto 65
  5. To die for nothing 60
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 65
  • Qualità Artwork: 65
  • Originalità: 55
  • Tecnica: 65
Giudizio Finale
62

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 19.11.2019. Articolo letto 197 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.