Acid Brains «As Soon As Possible» (2019)

Acid Brains «As Soon As Possible» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
21.10.2019

 

Visualizzazioni:
229

 

Band:
Acid Brains
[MetalWave] Invia una email a Acid Brains [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Acid Brains [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Acid Brains [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Acid Brains

 

Titolo:
As Soon As Possible

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- Stefano Giambastiani :: Chitarra e Voce;
- Alfredo Bechelli :: Chitarra;
- Antonio Amatulli :: Basso;
- Luca Bambini :: batteria;

 

Genere:
Alternative Rock

 

Durata:
23' 13"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
04.10.2019

 

Etichetta:
(R)esisto
[MetalWave] Invia una email a (R)esisto [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di (R)esisto [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di (R)esisto [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di (R)esisto [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di (R)esisto [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina SoundCloud di (R)esisto

 

Distribuzione:
Audioglobe
[MetalWave] Invia una email a Audioglobe [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Audioglobe [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Audioglobe [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Audioglobe [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Audioglobe

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Grunge, rock alternativo, post punk e quant’altro è il risultato di quanto racchiuso nel nuovo disco dei lucchesi Acid Brains “As Soon As Possible”, caratterizzato da una simpatica e fumettistica cover art oltre che da un ascoltabile contenuto. I sette brani proposti che non raggiungono la mezz’ora di ascolto, offrono in definitiva un quadro compositivo forse non troppo personalizzato a cagione di un qualcosa che pare già sentito e risentito; a ciò si aggiunga anche un po’ il clean risultato, a parere di chi scrive, dai tratti un po’ troppo impostati e poco spontaneo nella resa. Il combo toscano musicalmente cerca di dare il meglio di sé spaziando da momenti di euforia ad altri appena moderati ma con contenuti un po’ ristagnanti; al di là di un clima complessivo abbastanza cupo nei toni, le sette tracce trattano tematiche varie incentrandosi sulla vita quotidiana contrapposta alla mancanza di valori, sentimenti, cultura e rispetto. Musicalmente, i contenuti melodici e genuini di fatto provano ad offrire una resa rabbiosa, facendo eccezione per qualche brano completamente più moderato che pare orientarsi in un pop rock. Suoni nitidi e diretti lasciano l’indole creativa della band attraverso la propria natura alternative rock oramai collaudata dall’uscita di questo sesto disco. Sinceramente mi aspettavo dagli Acid Brains qualcosa di più potente e meno sdolcinato tenuto anche conto del fatto che, giunti oramai ad una carriera ventennale, rompere un po’ gli schemi e sperimentare qualcosa di diverso si poteva comunque approcciare piuttosto che proporre già un qualcosa di sentito e risentito; ma in ogni caso, l’alternative rock è anche questo.

Track by Track
  1. Our Future 65
  2. Go Back To Sleep 60
  3. Sinners 65
  4. Really Scared 60
  5. Not Anymore 65
  6. Capirai 60
  7. Canzone Di Settembre 60
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 60
  • Tecnica: 65
Giudizio Finale
64

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 21.10.2019. Articolo letto 229 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.