Noise Trail Immersion «Symbology Of Shelter» (2018)

Noise Trail Immersion «Symbology Of Shelter» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
29.11.2018

 

Visualizzazioni:
96

 

Band:
Noise Trail Immersion
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Noise Trail Immersion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di Noise Trail Immersion

 

Titolo:
Symbology Of Shelter

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- Fabio - vox;
- Nebil - guitar;
- Daniele - guitar;
- Lorenzo - bass;
- Paolo - drums;

 

Genere:
Post Black Metal / Progressive / Mathcore

 

Durata:
43' 12"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
02.11.2018

 

Etichetta:
Drown Within Records
[MetalWave] Invia una email a Drown Within Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Drown Within Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Drown Within Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di Drown Within Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Veramente intenso questo “Symbology Of Shelter”, disco dei Noise Trail Immersion, caratterizzato per la maggiore dall’unione tra post, black metal e metalcore; il lavoro, un sette tracce, ben evidenzia le diversi attitudini della band a miscelare al meglio i sopraccitati generi dando così luogo ad una qualcosa che spazia tra l’isterico e il proprio diametralmente opposto. Un ottimo scream caratterizza le tracce al pari delle folli ritmiche che ben unificano disperazione delirio e violenza sonora della migliore espressività artistica; il disco è coinvolgente e cattura l’ascoltatore nelle proprie devianze sonore senza mai concedere alcun tipo di sosta offrendo sempre tensioni di altissima espressività sia sonora che vocale. Sin dal primissimo brano “Mirroring”, ha inizio la mattanza che non smette mai tra motivi aspri e inarrestabili andature dall’inevitabile impatto sull’ascoltatore; detta situazione si propaga tra andature medio estreme anche con le successive “ Repulsion and Escampism I” e “Repulsion and Escampism II” e Acrimonius” mentre con “The Empty Earth I” prende l’avvio dell’immancabile scenario post metal lento, capzioso ed avvolgente sino a giungere alla II parte con “The Empty Earth II” dove il delirio prende la propria forma tra note di chitarra ruvide e un clean nebbioso, quasi offuscato; il disco si conclude con “Symbology of Shelter” un brano moderato ma dalla sembianze nuovamente oscure e massicce nella proposta. Un disco dannatamente potente, concepito tra estremità, oscurità e pura follia.

Track by Track
  1. Mirroring 75
  2. Repulsion and Escapism I 75
  3. Repulsion and Escapism II 75
  4. Acrimonious 75
  5. The Empty Earth I 80
  6. The Empty Earth II 85
  7. Symbology of Shelter 80
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 80
  • Originalità: 80
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
79

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 29.11.2018. Articolo letto 96 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.