77 Gianky Project «Non Mi Fermerò Mai» (2018)

77 Gianky Project «Non Mi Fermerņ Mai» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
28.04.2018

 

Visualizzazioni:
189

 

Band:
77 Gianky Project
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di 77 Gianky Project

 

Titolo:
Non Mi Fermerò Mai

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- Giancarlo Capicotto :: Chitarra, voce;
- Eugenio Pullano :: Basso;
- Simone Matarese :: Batteria;

 

Genere:
Pop Punk / Punk Rock

 

Durata:
25' 12"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
10.03.2018

 

Etichetta:
Overdrive
[MetalWave] Invia una email a Overdrive [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Overdrive [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Overdrive

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
TBP
[MetalWave] Invia una email a TBP [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di TBP

 

Recensione

Recentemente uscito per Overdrive Records, Duff Records è questo progetto realizzato dai calabresi 77 Gianky Project “Non Mi Fermerò Mai” che racchiude al proprio interno un pop punk e punk melodico di derivazione particolarmente legata alla scena punk anni ’80 ’90. Il trio, nei sette brani pressati, al di là di una semplice struttura dei brani, non pare molto propenso a proiettarsi su assetti creativi o personali al punto da lasciare quella sensazione che tra un brano e l’altro, in alcuni casi, si ravvisa la sensazione di ascoltare passaggi già proposti con l’ulteriore pecca di un clean vocale, rigorosamente in lingua madre, in alcuni casi quasi sin troppo impostato. Sembra in pratica che la band abbia voluto ancorarsi e radicarsi al massimo alla scena punk passata senza offrire un qualcosa che, al passo con i tempi moderni, sia un po’ più alla portata di tutti. Musicalmente il disco è suonato discretamente, le ritmiche non abbassano mai la caratteristica andatura del genere, ma purtroppo tendono ad offrire una sensazione di ristagno sotto quelle che sono le idee e la creatività. Tra i brani meritano essere menzionati “Congratulazioni”, all’interno del quale si ha il classico punk rock in alternanza a momenti appena più decelerati per far apprezzare al meglio anche il messaggio racchiuso nel brano; su “Tutto può Cambiare” emerge anche la vena più melodica della band che, come si accennava sopra, non abbandona mai la propria indole punk rock. Il disco, come si accennava, pecca prevalentemente di modernità e di originalità, elementi questi che, sicuramente la band non tarderà a perfezionare per raggiungere e lasciare dietro di sé una più giusta quanto elogiabile ammirazione.

Track by Track
  1. Quello che non c'e' 55
  2. Congratulazioni 65
  3. Semplice Sfortuna 60
  4. Provo A Distinguermi 60
  5. Nessuna Verità (cover Impact) S.V.
  6. Tutto può Cambiare 65
  7. Neve 60
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 65
  • Qualità Artwork: 60
  • Originalità: 50
  • Tecnica: 65
Giudizio Finale
60

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 28.04.2018. Articolo letto 189 volte.

 

Articoli Correlati

News
  • Spiacenti! Non sono disponibili altre notizie correlate.
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.