Sepolcro «Undead Abyss» (2018)

Sepolcro «Undead Abyss» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
08.04.2018

 

Visualizzazioni:
264

 

Band:
Sepolcro
[MetalWave] Invia una email a Sepolcro [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Sepolcro [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Sepolcro [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di Sepolcro

 

Titolo:
Undead Abyss

 

Nazione:
Italia / Usa

 

Formazione:
Hannes :: Drums, Vocals
Nor :: Bass
Simone :: Guitars, Vocals

 

Genere:
Death Metal

 

Durata:
10' 42"

 

Formato:
EP

 

Data di Uscita:
2018

 

Etichetta:
Unholy Domain Records
[MetalWave] Invia una email a Unholy Domain Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Unholy Domain Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Unholy Domain Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Ancora Verona su queste pagine, e stavolta tocca ai Deathsters Sepolcro, che ci presentano un nuovo Ep breve, che condensa giusto 3 tracce in appena 10 minuti e mezzo e poco più.
Con un minutaggio così risicato è difficile forgiare un giudizio completo sulla band, specialmente se non ha fatto un full length, ma anche così i Sepolcro riescono a darci qualche bella speranza per il futuro, con tre brani che soffrono un po’ per l’utilizzo di riffs che possono migliorare in quanto a personalità, ma che vengono fortunatamente controbilanciati da un uso degli arrangiamenti di ritmica decisamente più vari, che rendono le canzoni più godibili e meno generiche. Per questo motivo si apprezzerà l’istinto old school vecchio stampo svedese della title track, o il tiro di “Bone totem” dotata di alcuni rallentamenti finali più gore oriented, o lo stile più brutal di “The edge of infinity”, che ha la sola colpa di terminare un po’ troppo presto.
Insomma: non un miracolo del death old school, ma di certo un Ep consigliabile per i fan dell’immarcescibile death metal vecchio stile. Il giudizio finale, per via del minutaggio risicato, non può staccarsi più di tanto da una prudente sufficienza.

Track by Track
  1. Undead abyss 65
  2. Bone totem 70
  3. The edge of infinity 65
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 65
  • Originalità: 65
  • Tecnica: 70
Giudizio Finale
66

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 08.04.2018. Articolo letto 264 volte.

 

Articoli Correlati

Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.