Kantica «Reborn in Aesthetics» (2018)

Kantica «Reborn In Aesthetics» | MetalWave.it Recensioni Autore:
reira »

 

Recensione Pubblicata il:
02.02.2018

 

Visualizzazioni:
1357

 

Band:
Kantica
[MetalWave] Invia una email a Kantica [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Kantica

 

Titolo:
Reborn in Aesthetics

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
After the album’s recording, the drummer Daniele Barbarossa leave the band, and he is immediately replaced by the young and talented Titti.


MEMBERS
Chiara Manese: Vocals
Matteo "Vevo" Venzano: Rhytm Guitar
Andy "K" Cappellari: Lead Guitars
Fulvio De Castelli: Bass
Enrico Borro: Keyboards
Tiziana "Titti" Cotella: Drums

 

Genere:
Symphonic / Power Metal

 

Durata:
50' 25"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
02.02.2018

 

Etichetta:
Revalve Records
[MetalWave] Invia una email a Revalve Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Revalve Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Revalve Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Grand Sounds PR
[MetalWave] Invia una email a Grand Sounds PR [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Grand Sounds PR [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Grand Sounds PR

 

Recensione

I Kantica hanno subito una serie di cambiamenti all'interno della line up, ma ora sembrano più forti che mai: coesi nel produrre una musica decisa e potente.
Reborn in Aesthetics è un album completo e variegato grazie alle undici tracce che sfiorano diverse sonorità, ma che rimangono fedeli alla nuova personalità della band.
Vediamo un pò nel dettaglio cosa ci attende nei cinquanta e più minuti di ascolto.
Dopo una specie di breve intro, (RE)Born unto aestheticism, incontriamo Fascination of Elements, decisa e potente: un buon inizio direi!
And then there was pain e Illegitimate Son sono i due pezzi migliori e con maggiore potenziale, a mio parere, dato l'impatto che lasciano all'ascoltatore già dalla prima volta! Melodiche, ma non banali.
Hellborn Lust si accosta molto al gothic anni '90, un distacco da ciò che abbiamo sentito sino ad ora.
Arriviamo ad Albatross, molto ritmata, ottima per i live data la sua energia; discorso un pò diverso con R.E.M. state, una canzone che mette molto in risalto la grandiosa voce di Chiara.
From Decay to ascension è bizzarra, un pò folk, un pò magica, o meglio dire stregata... la più particolare, senza dubbio.
Con Psychological Vampire incontriamo una complessità conoscitiva non indifferente: è veloce, a impatto, ti spiazza letteralmente.
Lovecide rappresenta un'altra metamorfosi dei Kantica, trattasi infatti di un brano molto dark, con sonorità più oscure enigmatiche e accattivanti; anch'essa ottima da fare sul palco.
Il disco si conclude con Mescaline, ritmo veloce, pure energia in questo Symphonic metal appassionato.
Come avrete capito, i Kantica non possono essere categorizzati perché fanno una musica versatile senza comunque perdere la loro orecchiabili.
Si sente che dietro questo lavoro c'è tanto impegno, ore di idee e di brainstorming tra musicisti di alto livello.
Posso affermare che Reborn in Aesthetics è un prodotto molto valido se siete appassionati di voci femminili potenti, se amate la musica veloce e senza troppi schemi.
I Kantica sono bravi e la strada per loro sarà positiva.

Track by Track
  1. (Re)born unto aestheticism S.V.
  2. Fascination of the elements 75
  3. And then there was pain 80
  4. Hellborn lust 75
  5. Albatross 75
  6. R.E.M. state 75
  7. From decay to ascension 75
  8. Illegitimate son 80
  9. Psycological vampire 75
  10. Lovecide 75
  11. Mescaline 75
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 80
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 70
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
75

 

Recensione di reira » pubblicata il 02.02.2018. Articolo letto 1357 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.