M.I.L.F. «More Than You» (2016)

M.i.l.f. ĞMore Than Youğ | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
12.06.2016

 

Visualizzazioni:
983

 

Band:
M.I.L.F.
[MetalWave] Invia una email a M.I.L.F. [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di M.I.L.F. [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di M.I.L.F.

 

Titolo:
More Than You

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- Matt Lombardo :: Lead Vocals, Keyboards;
- Zip Faster: Lead Guitar;
- Ciccio: Guitar, Acustic Guitar, Backing Vocals;
- Dani: Bass;
- Toby Alley: Drums, Backing Vocals;

 

Genere:
Hard Rock / Street

 

Durata:
37' 7"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
03.06.2016

 

Etichetta:
Buil2kill Records
[MetalWave] Invia una email a Buil2kill Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Buil2kill Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Buil2kill Records

 

Distribuzione:
Audioglobe
[MetalWave] Invia una email a Audioglobe [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Audioglobe [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Audioglobe [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Audioglobe [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Audioglobe
Code7 Distribution
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Code7 Distribution
Believe Digital
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Believe Digital

 

Agenzia di Promozione:
Nadir Promotion
[MetalWave] Invia una email a Nadir Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Nadir Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Nadir Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Nadir Promotion

 

Recensione

I giovani M.I.L.F, acronimo di Make It Long ‘n’ Fast si presentano con il loro rock un po’ anni ’80 un sound che ricorda con estrema facilità band come Motley Crue, Skind Row, Poison e dintorni tanto per rendere un po’ l’idea riuscendo allo stesso tempo a realizzare delle andature decisamente allegre grazie soprattutto ai discreti riff di chitarra dai toni anche glam. Tutti i brani risultano dinamici e assolutamente divertenti all’ascolto capaci di trasmettere quel tipo di energia che l’ascoltatore cerca su tali generi musicali e che al giorno d’oggi non sempre risulta semplice ritrovare. Ma questi undici brani scorrono che è un piacere: dopo l’intro “Prelude”, parte come una cannonata “Let Me Believe”, un concentrato di puro rock a 360° che ha solo bisogno di essere ascoltato così come anche il successiva “More Than You”, un brano che rilascia con estrema semplicità la passione che la band ha per il rock’n’roll fatto di riff dinamici e ritmiche cariche di energia, oltre agli immancabili ottimi lead; anche la successiva “Don’t Care” ci riporta indietro ai tempi dei rockers anni ’80 con cui siamo cresciuti, musica profonda e senso del divertimento assicurato; “Let’s Go” brano uscito nel loro Ep, si presenta un po’ alla Guns’n’ Roses con le sue rapide esecuzioni e passaggi ritmici pregni di refrain che danno il giusto equilibrio all’intero brano; un momento decisamente pacato con ritmiche maggiormente moderate rispetto ai brani precedenti ci viene offerto da “Thief of Love” dove viene ad emergere anche l’aspetto più sentimentale di questa band; la seguente “Beach Blues”, con contenuti ritmici misti al blues che non lascia comunque indifferenti; “Dancing Savage” ricorda un riff d’apertura piuttosto noto ma complessivamente il brano si evolve nei suoi groove decisamente allegri e dinamici; “Hang On” e la successiva “Midnight” offrono in ogni caso quella marcia in più che apporta la giusta allegria all’ascolto; “Can’t Stop” con la sua apertura in basso su cui viene a svilupparsi l’intero brano tra riff di chitarra e ritmiche di batteria sviluppano un brano decisamente dai contenuti brillanti e dall’effetto dirompente. “More Than You” un album che si presenta decisamente adrenalinico nei contenuti capace di rilasciare quell’insieme di ritmiche e quella magia che tanto piacciono a che è cresciuto ascoltando della buona musica rock.

Track by Track
  1. Prelude S.V.
  2. Let Me Believe 80
  3. More Than You 75
  4. Don't Care 75
  5. Let's Go 70
  6. Thief of Love 65
  7. Beach Blues 65
  8. Dancing Savage 70
  9. Hang On 75
  10. Midnight 75
  11. Can't Stop 80
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 75
Giudizio Finale
73

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 12.06.2016. Articolo letto 983 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.