Agitator «Mental Violence» (2015)

Agitator «Mental Violence» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
06.06.2015

 

Visualizzazioni:
2066

 

Band:
Agitator
[MetalWave] Invia una email a Agitator [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Agitator [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Agitator

 

Titolo:
Mental Violence

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Andy :: Vocals
Achi :: Rhythm Guitars
Silvio :: Lead Guitars
Max :: Drums
Dibe :: Bass

 

Genere:
Thrash / Speed Metal

 

Durata:
27' 43"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
2015

 

Etichetta:
Wine Blood Records
[MetalWave] Invia una email a Wine Blood Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Wine Blood Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Buon disco di debutto per i milanesi Agitator, che ci propongono questo breve “Mental Violence”, che dura neanche 28 minuti (se si conta anche l’intro) di un buon vecchio speed/thrash metal, edito dalla Wine Blood Records.
Molti provano a fare questo genere musicale in Italia, ma non tutti riescono a distinguersi senza fare un ripasso per sommi capi del thrash/speed sia musicalmente che tematicamente: con gli Agitator forse qualcosa in più si può fare in quanto a differenziazione delle canzoni, come nella opener “Agitator” che è un po’ classica e poco personale, così come classica è “Suffer my vengeance”. Va anche detto, però, che basta semplicemente ricordarsi che questo è il disco di debutto, e questo difetto diventa perdonabile. Ma non solo: all’ascolto di “Mental violence”, i brani migliorano sempre di più e se nei primi brani si ha l’impressione che una compattezza d’insieme metta una pezza al difetto suddetto, lo stesso difetto sembra sparire nei brani dalla terza canzone in poi, che diventano più vari (Soprattutto “MInd Invasion”) o comunque più agili (“Lack of Passion”), o semplicemente più violenti, come nella title track.
Insomma: per essere un disco di debutto, io trovo “Mental Violence” degli Agitator decisamente riuscito e sì, ci sono un paio di asperità, ma sinceramente non me ne importa. La verità è che questa è una band che col prossimo album potrebbe davvero rilasciare una bomba di album, e pertanto è secondo me consigliato l’acquisto o quantomeno un ascolto agli amanti dello speed/thrash nostrano.

Track by Track
  1. Intro S.V.
  2. Agitator 70
  3. Suffer my vengeance 70
  4. Mental Violence 75
  5. No words, no life 75
  6. T.Y.C. 75
  7. Lack of passion 75
  8. Mind Invasion 80
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 70
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
75

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 06.06.2015. Articolo letto 2066 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.