In Aevum Agere «Limbus Animae» (2014)

In Aevum Agere «Limbus Animae» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
16.03.2015

 

Visualizzazioni:
1187

 

Band:
In Aevum Agere
[MetalWave] Invia una email a In Aevum Agere [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di In Aevum Agere [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di In Aevum Agere [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di In Aevum Agere

 

Titolo:
Limbus Animae

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Bruno Masulli :: Guitars, vocals
Marcello D'Anna :: Guitars
Piero Gambino :: Bass
Fabio parisi :: Drums

 

Genere:
Doom Metal

 

Durata:
21' 56"

 

Formato:
EP

 

Data di Uscita:
28.11.2014

 

Etichetta:
Pure Steel Records
[MetalWave] Invia una email a Pure Steel Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Pure Steel Records

 

Distribuzione:
Soulfood Music
[MetalWave] Invia una email a Soulfood Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Soulfood Music

 

Agenzia di Promozione:
Pure Steel Promotion
[MetalWave] Invia una email a Pure Steel Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Pure Steel Promotion

 

Recensione

Interessante EP di raccordo per questi partenopei In Aevum Agere, che dopo un full length non male di qualche anno fa ritornano ora sulle scene con questi 3 brani più cover che forniscono un buon esempio di doom dalle tinte epiche e più propriamente metal, graziate da un utilizzo dei riffs sempre efficace e una chitarra solista sempre a tiro, che marchia a fuoco la riuscita dei primi due brani, dei quali direi che senz’altro la opener “Awaiting” è la migliore, per via di linee vocali che sulle prime possono suonare un po’ strane, ma che con l’andare del tempo ci convincono e confermano la bontà del brano, anche se “Damnatio Memoriae” non è da meno e anzi si conferma su livelli del tutto paragonabili, così come per la terza canzone, più tipicamente doom e con una minore dose di interventi metal in questo brano. Conclude l’EP una decente versione della classica “Solitude” dei Candlemass, cover che tuttavia non va oltre allo status di “divertimento”, visto che per quanto ben fatta nulla aggiunge e nulla toglie a quel capolavoro di canzone.
Insomma: bella prova per gli In Aevum Agere, e li aspettiamo con ansia per il loro secondo full length. Nel frattempo, se siete fan del doom metal, date una possibilità all’album e anche all’ultimo EP di questa band.

Track by Track
  1. Awaiting 75
  2. Damnatio Memoriae 75
  3. Anti-Inferno, Limbus Animae 75
  4. Solitude (Candlemass cover) S.V.
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 80
  • Tecnica: 75
Giudizio Finale
76

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 16.03.2015. Articolo letto 1187 volte.

 

Articoli Correlati

News
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.